• Ernesto Di Bello

Bucchi: «Meritavamo di vincere. Il rigore su Improta? Credo nella buona fede dell'arbitro. Il me


Cristian Bucchi ha commentato così il pari contro il Brescia: «Ho visto un grande Benevento contro una squadra in salute come il Brescia che era anche il migliore attacco. Per noi era la terza partita in una settimana e abbiamo avuto minori tempi di recupero viste le problematiche legate al rientro da Padova: pochi sanno che siamo arrivati in ritiro dopo mezzanotte, abbiamo mangiato tardi e dormito poco. La squadra non si è risparmiata, ha dato l'animo e meritava di vincere. Il calcio però è bello ma anche strano: meritavamo di vincere e ci siamo ritrovati a inseguire perché magari non trovi la zampata giusta. Il rigore non concesso? Mi hanno detto che era netto, ma credo nella buona fede dell'arbitro. Sono episodi che fanno parte del calcio e non intervengo a tal proposito. La mia espulsione c'è stata invece per una protesta su un fatto diverso: Bisoli ha toccato il pallone con il braccio proprio davanti alla nostra panchina e doveva anche essere ammonito». Bucchi parla anche dei nuovi equilibri: «Siamo arrivati a questo punto dopo un percorso per occupare meglio il campo. Del Pinto è diverso da Viola che ci dà manovra e geometria. Giocatori di gamba come Letizia e Improta ci fanno spingere e Antei ci dà equilibrio insieme a Volta, che è uno dei migliori difensori della categoria, e Di Chiara che, essendo terzino, ci fa essere più aggressivi. Siamo riusciti a spostare in avanti il bacricentro. Prima facevamo fatica, oggi subiamo anche di meno come dimostra il fatto che al miglior attacco della B abbiamo concesso solo quell'occasione sulla quale è stato bravo Torregrossa». Sul futuro: «Siamo stati bravi a crescere e a capire tante cose. Oggi siamo una squadra tosta, quadrata e meno prevedibile anche perché abbiamo recuperato giocatori importanti che stanno tornando e che sono mancati in taluni frangenti. Spero di ripartire dalle ultime prestazioni che sono state importanti e da un organico completo. Il mercato? Dobbiamo solo perfezionare la rosa partendo innanzitutto da valutazioni di carattere medico su alcuni elementi. Ci sono poi calciatori come Bukata che non abbiamo mai avuto o Nocerino che non abbiamo più. Queste sono le principali valutazioni».


195 visualizzazioni

Copyright © 2018 Pianeta Strega - created by Alberto VALLETTA

Testata giornalistica - aut. Tribunale di Benevento numero 1/2018 del 21 febbraio 2018 | Direttore Responsabile: Mario COLALILLO.
Pianeta Strega è un portale di informazione sportiva sul Benevento Calcio - Disegno ufficiale del logo creato da Pierluigi MASTROBUONI.

redazionepianetastrega@gmail.com