• Tommaso Lombardi

L'AVVERSARIO | La forza delle idee e della continuità: il Cittadella di Venturato


La forza delle idee e della continuità. Sono le parole chiave che possono spiegare il "fenomeno" Cittadella, realtà calcistica ancora giovane (è nata nel 1973) da sempre sotto la proprietà della famiglia Gabrielli e rappresentativa di una cittadina di soli 20mila abitanti alle porte di Padova, giunta ormai alla sua 12^ partecipazione complessiva al campionato di Serie B.

Terminata la lunga epopea di Foscarini (dal 2005 al 2015 per 10 anni sulla panchina granata) la conduzione della guida tecnica è stata affidata da ormai quattro stagioni nelle mani di mister Roberto Venturato: col tecnico veneto il livello del "Citta" (come viene chiamato dai suoi sostenitori) sembra essere ulteriormente cresciuto portando la squadra ad occupare ormai stabilmente la parte sinistra della classifica, come testimoniano i due piazzamenti consecutivi ai playoff arrivati nelle ultime stagioni e il campionato comunque positivo fin qui disputato quest'anno - al netto dell'attuale rallentamento con soli 7 punti conquistati nelle ultime 9 giornate e le recenti due sconfitte di fila contro Cosenza e Spezia -. 

Detto della continuità societaria e di conduzione tecnica, l'organico, pur conservando un'ossatura di base, è stato quest'anno parzialmente rinnovato: sono infatti partiti verso lidi più prestigiosi alcuni dei protagonisti dei recenti successi come il portiere Alfonso (Brescia), la giovane promessa della difesa Varnier (Atalanta), il terzino Salvi (Palermo), il centrocampista Bartolomei (Spezia) e soprattutto la stellina Kouamé, ceduta a suon di milioni al Genoa e già messasi in luce anche in Serie A. Tenendo fede alla sua politica ormai consolidata il Cittadella non ha battuto ciglio ed è ripartito, pescando ancora una volta diversi giocatori poco conosciuti dalla Serie C e circondato come al solito da una scarsa attenzione da parte dei media. Eppure il giocattolo, anche quest'anno, sembra funzionare sovvertendo diversi pronostici iniziali.

Venturato schiera di solito il suo Cittadella con un equilibrato 4-3-1-2: davanti al portiere Paleari agisce la linea difensiva formata da Ghiringhelli (o il neo acquisto Parodi) a destra, Benedetti a sinistra e dalla coppia centrale in cui, al fianco dell'esperto Drudi, vengono spesso ruotati Adorni (che però sarà assente per squalifica al "Vigorito") e i giovani Frare e Camigliano.

A centrocampo il metronomo è l'eterno capitano e leader della squadra Iori, insostituibile nonostante i suoi quasi 37 anni, affiancato solitamente da Branca e Settembrini con Proia e Siega prime alternative. Il talentuoso Schenetti viene invece maggiormente impiegato tra le linee come trequartista grazie alla sua maggiore spinta e visione di gioco.

Infine l'attacco, che rispetto alla gara d'andata giocata al "Tombolato" a fine settembre è senza dubbio il reparto che ha subito i maggiori stravolgimenti, con la partenza a gennaio di Strizzolo (approdato alla Cremonese) e i contestuali arrivi del giovane Moncini dalla Spal e di Diaw dall'Entella, già impiegati contemporaneamente dal primo minuto nell'ultimo turno contro lo Spezia. Potendo contare anche su Finotto e sul talentuoso ma discontinuo Panico (mentre l'esperto Scappini è fuori per infortunio), diventa davvero difficile prevedere quelle che saranno le mosse offensive di Venturato per la sfida di Benevento.

Sono già due gli incroci stagionali tra sanniti e veneti, vinti entrambi dai giallorossi di misura col punteggio di 1-0 (in campionato, nell'andata al "Tombolato", la risolse Asencio mentre nel IV turno di Coppa Italia a dicembre fu decisiva una rete di Bandinelli): alla banda di Bucchi il compito quindi di rispettare la regola del "non c'è due senza tre" per allungare la striscia positiva e continuare la marcia verso i piani altissimi della classifica.

(Foto LaPresse - Una fase del match d'andata: Iori e Settembrini in lotta con Bandinelli)

#Cittadella #Benevento #SerieB #Venturato

0 visualizzazioni

Copyright © 2018 Pianeta Strega - created by Alberto VALLETTA

Testata giornalistica - aut. Tribunale di Benevento numero 1/2018 del 21 febbraio 2018 | Direttore Responsabile: Mario COLALILLO.
Pianeta Strega è un portale di informazione sportiva sul Benevento Calcio - Disegno ufficiale del logo creato da Pierluigi MASTROBUONI.

redazionepianetastrega@gmail.com