• Tommaso Lombardi

Bucchi: «Voglio una squadra che osi e vada all'attacco. La mancata promozione col Perugia nel 20


Terza partita in una settimana per il Benevento, di scena domani al "Curi" di Perugia per uno scontro diretto importante in chiave play-off. Ne ha parlato quest'oggi il tecnico giallorosso Cristian Bucchi, presentando così i temi principali della sfida al suo passato nella consueta conferenza stampa pre partita:

«Sono tutti convocati perché credo che in questo momento tutti possono essere determinanti, sia in campo che fuori; Letizia però difficilmente potrà essere impiegato, mentre Bandinelli sta un po' meglio, ieri e oggi si è allenato ed ha recuperato. Alla squadra ho chiesto quello che avevo detto l'altra volta: in questo finale di campionato voglio una squadra sbarazzina che non sta troppo a preoccuparsi del contesto. Affrontiamo un avversario che ha le sue qualità e gioca un buon calcio, è una squadra propositiva, giovane e di gamba e va affrontata nel miglior modo possibile, senza però stravolgere quello che siamo noi. Noi oggi dobbiamo essere più leggeri: voglio una squadra carica agonisticamente e sbarazzina da un punto di vista tecnico, che osi e vada all'attacco. Rispetto al Carpi dovremo essere bravi a concedere meno. Il Perugia è una squadra diversa rispetto al Carpi, sono molto bravi a giocare tra le linee con tanti giocatori e in particolare con Verre, che è il giocatore che determina la loro fase offensiva. Dovremo attaccare e allo stesso tempo non mostrare il fianco agli avversari che in ripartenza possono far male. Loro hanno un ottimo palleggio, forzano spesso la giocata e a campo aperto sono pericolosi. Dovremo esser bravi a limitare il più possibile le loro caratteristiche e a cercare di imporre il nostro gioco. Non credo che sarà una partita sporca, anzi spero che venga fuori una partita bella aperta dove entrambe proveranno a vincere e chi è più forte la porta a casa. Formazione? Mi sono preso ancora la giornata di oggi per fare delle valutazioni, anche insieme allo staff medico su alcuni recuperi. In questo momento però credo che al di là dell'aspetto fisica conta molto anche la testa e la parte nervosa. Non mi farò condizionare né da questo né dall'avversario né dalle condizioni meteo, scenderà in campo la squadra che a livello fisico e nervoso ci può portare alla vittoria. Caldirola terzino? No, in questo momento voglio terzini che spingano. Poi magari in altre situazioni ci sarà l'evenienza di giocare con un terzino con caratteristiche diverse».

Sull'atteggiamento più offensivo mostrato contro il Carpi:

«Tutto è dipeso dal recupero completo di tanti giocatori (Viola, Del Pinto, Armenteros) che abbinato allo smalto ritrovato di Ricci e alla condizione ottimale di Insigne ci dà la possibilità di giocare con tanti giocatori offensivi che però devono correre e sacrificarsi. Mi piace l'idea di avere tanti giocatori offensivi che si sacrificano e questo dev'essere lo spirito della squadra».

Nel 2017 il Perugia da lui allenato contese la finale playoff proprio al Benevento in un doppio confronto tiratissimo. L'attuale mister della Strega lo ricorda così:

«Quella partita fu dura da digerire, in primis perché c'era in palio una buona fetta di Serie A: avremmo incontrato in finale il Carpi con tante defezioni nella gara d'andata e avremmo avuto la possibilità di giocare la partita di ritorno in casa. Non facemmo un buon primo tempo ma credo che dominammo il secondo, nelle due partite meritavamo qualcosa in più. Non essere riusciti a ridare a Perugia la Serie A, il giorno del mio compleanno tra l'altro, ha lasciato degli strascichi per molto tempo, ma questo è il calcio. Gli scherzi del destino adesso mi vedono a distanza di due anni dalla parte opposta».

L'organico adesso è praticamente al completo:

«Ho già detto diverse volte che per me sono tutti indispensabili. Anche chi non gioca deve avere lo spirito giusto e partecipare, anche quello significa aiutare la squadra. Non voglio vedere musi lunghi e facce storte, chi in questo momento ha il muso lungo non ha capito cosa significa provare a vincere».

#Bucchi #Benevento #conferenzastampa #prepartita #PerugiaBenevento

0 visualizzazioni

Copyright © 2018 Pianeta Strega - created by Alberto VALLETTA

Testata giornalistica - aut. Tribunale di Benevento numero 1/2018 del 21 febbraio 2018 | Direttore Responsabile: Mario COLALILLO.
Pianeta Strega è un portale di informazione sportiva sul Benevento Calcio - Disegno ufficiale del logo creato da Pierluigi MASTROBUONI.

redazionepianetastrega@gmail.com