• Tommaso Lombardi

Caos Serie B - La Corte d'Appello respinge la richiesta del Palermo: i playoff possono cominciar


Giornata cruciale quella di oggi per la Serie B e tutto il calcio italiano, a poco più di 24 ore dall'inizio ufficiale dei playoff del torneo cadetto (domani sera è in calendario il turno preliminare con Spezia-Cittadella). 

È in corso infatti a Roma la riunione del Consiglio Federale della FIGC (inizialmente in programma alle 11.30 di questa mattina, poi slittata alle 13.00): il presidente Gabriele Gravina, come annunciato nei giorni scorsi, vuole vederci chiaro sul "caso Palermo" e porterà all’attenzione dei presenti sia la questione attinente il club siciliano, retrocesso d’ufficio in Serie C, sia la conseguente sospensione dei playout e lo scorrimento di graduatoria per la disputa dei playoff.

SEGUIRANNO AGGIORNAMENTI

Ore 13.45 - Secondo indiscrezioni riportate poco fa dal sito TMW "in Federazione si è orientati a far slittare i playoff in attesa del secondo grado di giudizio del Palermo e soprattutto al ripristino dei playout contrariamente a quanto deliberato dalla Lega B. Manca ancora l’ufficialità, ma in Consiglio Federale c’è questo orientamento. Playoff verso il rinvio e playout verso il ripristino. Aspettando la Camera di Consiglio della Corte d’Appello della FIGC che nel pomeriggio deciderà proprio sui playoff su richiesta del Palermo..."

Nel pomeriggio sono attese novità. 

SEGUIRANNO AGGIORNAMENTI

Ore 15.15 - Al termine del Consiglio Federale della FIGC, il presidente Gabriele Gravina nella conferenza stampa tenutasi in via Allegri ha parlato del caos riguardante la situazione dei playoff e dei playout di Serie B:

In merito ci sono due correnti di pensiero. C’è un’interpretazione secondo cui deve prevalere il merito sportivo con il Palermo quarta squadra retrocessa. L’altra interpretazione parla di scorrimento di classifica e dunque Foggia e Salernitana dovrebbero disputare i playout.

Non c’è unanimità di consensi - continua - ci sono pareri discordanti e rischi di ulteriori tensioni, quindi ho comunicato al Consiglio Federale di attendere la decisione odierna sull’appello del Palermo e in attesa della giustizia federale chiederò in base all’articolo 12 bis comma 5 un parere al Collegio di Garanzia del Coni. A quel punto deciderò se sarà necessario o meno disputare i playout.

Il numero uno della Federazione apre invece alla disputa dei playoff già da domani:

Per quanto riguarda i playoff del campionato di Serie B, dopo la retrocessione del Palermo in Serie C, ho ribadito la legittimità della scelta della Lega di Serie B di far giocare i playoff già da domani anche se io personalmente avrei comunque aspettato il secondo grado”. 

La palla, quindi, passa adesso al più tecnico e competente organo di giustizia, per l'appunto il Collegio di Garanzia del CONI; per quanto riguarda i playoff si aspetta invece la pronuncia della Corte d'Appello della FIGC sul ricorso presentato dal Palermo, attesa nel tardo pomeriggio. 

SEGUIRANNO AGGIORNAMENTI

Ore 19.20 - Da pochi minuti si apprende ufficialmente che la Corte d'Appello della FIGC ha rigettato l'istanza cautelare del Palermo che chiedeva la sospensione dei playoff di Serie B

Domani sera, dunque, gli spareggi del campionato cadetto per definire quale sarà la terza squadra ad accedere in Serie A potranno cominciare regolarmente come da calendario già stabilito: si parte con Spezia-Cittadella, la vincente affronterà in semifinale il Benevento

Questa l'ORDINANZA integrale pubblicata sul sito della FIGC: 

Ritenuto che, prima facie – fermo e riservato il più compiuto approfondito esame proprio della fase di merito – la impugnazione non appare assistita da sufficienti elementi in punto fumus;

Considerato che, nella fattispecie, appare inconfigurabile anche il presupposto del periculum in mora, atteso:

i) che l’inizio della disputa della fase finale del campionato (play off) non impedirebbe allaLega di serie B – preso atto della eventuale decisione di accoglimento dell’appello della società U.S. Palermo e della conseguente necessità di assicurare effettiva ed efficace esecuzione alla stessa – di valutare, nell’ambito dell’autonomia assegnatale dall’ordinamento federale, l’annullamento delle gare play off eventualmente disputate e, quindi, ridefinire la lista delle aventi diritto a partecipare (nonché il relativo calendario) alla disputa della predetta fase finale per la individuazione della terza società del campionato di serie B titolata ad approdare nella categoria superiore;

ii) l’interesse prevalente delle altre società all’ordinario svolgimento della fase finale dei play off, come da classifica definita all’esito del giudizio di prime cure;

iii) l’interesse – anche sotto il profilo organizzativo – della stessa Lega di serie B, quale organizzatrice del campionato di categoria, che, nell’ambito della sfera di autonomia alla stessa riservata, ha legittimamente ritenuto di dare immediata esecuzione alla decisione del Tribunale Federale Nazionale, provvedendo a riscrivere la griglia dei play off ed annullando la disputa dei play out, non più necessari alla luce della riscrittura di fatto effettuata – iussu iudicis – dal Tribunale Federale Nazionale, che vede aggiungersi, quale quarta squadra, la reclamante U.S. Palermo alle ultime tre società in classifica già retrocesse per effetto dei risultati acquisiti “sul campo”.

P.Q.M.

La C.F.A., rigetta l’istanza cautelare come formulata dalla società U.S. Città di Palermo S.p.A. Ritenute sussistenti ragioni d’urgenza fissa, per la discussione del merito, la seduta del 23 maggio 2019, ad h. 14.30. Manda alla Segreteria per la convocazione delle parti costituite.



#ConsiglioFederale #Figc #Palermo #SerieB #playoff #playout #CortedAppello

527 visualizzazioni

Copyright © 2018 Pianeta Strega - created by Alberto VALLETTA

Testata giornalistica - aut. Tribunale di Benevento numero 1/2018 del 21 febbraio 2018 | Direttore Responsabile: Mario COLALILLO.
Pianeta Strega è un portale di informazione sportiva sul Benevento Calcio - Disegno ufficiale del logo creato da Pierluigi MASTROBUONI.

redazionepianetastrega@gmail.com