• Tommaso Lombardi

Nuovo allenatore, la cerchia si restringe


Nella lunga conferenza stampa andata in scena ieri pomeriggio all'Hotel President, il patron del Benevento Oreste Vigorito ha dato importanti annunci in vista della prossima stagione calcistica, dalla campagna abbonamenti alla sede del ritiro passando per il nuovo sponsor tecnico e tanto altro ancora (LEGGI QUI IL RESOCONTO). 

All'appello, però, è mancato un tassello, il più importante e sicuramente il più atteso da tifosi e addetti ai lavori: quello relativo alla scelta del nuovo allenatore che succederà a Bucchi, ieri formalmente congedato, sulla panchina giallorossa. Il presidente, e con lui il Ds Foggia, non si è sbilanciato sui nomi, ma ha comunque disseminato qua e là nel corso delle due ore di conferenza degli indizi utili a tracciare l'identikit della prossima guida tecnica del Benevento. Indizi, tracce ed elementi che ci consentono così di operare innanzitutto una sforbiciata alla folta lista dei "papabili" ipotizzata nei giorni scorsi. 

"Vogliamo un allenatore ambizioso ma non presuntuoso, umile ma non remissivo", ha affermato Vigorito, escludendo poi in un colpo solo dai possibili candidati sia i giovani allenatori ex campioni del mondo ("Oggi c'è la fascia dei giovani emergenti, che pensano di essere bravi perché ex campioni del mondo, ma non è detto che siano grandi allenatori...") sia quelli da lui definiti come dei "santoni che arrivano a cammino in corso"

Tradotto: difficilmente (ma le vie del mercato, si sa, sono infinite) vedremo sulla panchina del Benevento nella prossima stagione i vari Oddo, Nesta, Grosso e Inzaghi - nonostante l'indiscrezione di SkySport che ha parlato nelle scorse ore di un interesse per il celebre SuperPippo - e, a nostro avviso, neanche profili come Iachini, Delio RossiJuric e Nicola, ossia allenatori abituati ultimamente più a subentrare a stagione in corso (in alcuni casi spinti dalla volontà di non perdere il proscenio della Serie A) piuttosto che abbracciare, partendo magari da una categoria inferiore, un progetto ad ampio raggio come quello che il club giallorosso intende costruire insieme al nuovo tecnico. Aggiungiamo inoltre che Marino, altro nome circolato con insistenza, si è nel frattempo ufficialmente accasato al Palermo.

Sfogliando la margherita, i petali stanno drasticamente diminuendo e la cerchia è ormai ristretta: restano in ballo quindi le ipotesi Longo, la più accreditata, Stellone e Corini (se quest'ultimo dovesse "rompere" col Brescia). Oppure? Non escludiamo a questo punto colpi di scena, come la scelta di un allenatore ancora estraneo al grande giro, magari proveniente dalle serie inferiori o dai settori giovanili e in grado dunque di lavorare con i giovani e valorizzare i tanti prospetti della "cantera" giallorossa, vero fiore all'occhiello del club sannita che il presidente Vigorito ha più volte rimarcato ma soprattutto perno fondamentale nella costruzione del Benevento dei prossimi anni. 

#allenatore #BeneventoCalcio #Bucchi #Vigorito #Longo #Stellone #Corini #SerieB

0 visualizzazioni

Copyright © 2018 Pianeta Strega - created by Alberto VALLETTA

Testata giornalistica - aut. Tribunale di Benevento numero 1/2018 del 21 febbraio 2018 | Direttore Responsabile: Mario COLALILLO.
Pianeta Strega è un portale di informazione sportiva sul Benevento Calcio - Disegno ufficiale del logo creato da Pierluigi MASTROBUONI.

redazionepianetastrega@gmail.com