• Tommaso Lombardi

Il Pisa ha fatto le 'prove generali' in vista del Benevento


A meno di cinque giorni dall'inizio del campionato di Serie B, in casa Benevento i fari sono ormai tutti puntati sul Pisa, avversario dei giallorossi nell'open day in programma venerdì che nel frattempo è sceso in campo ieri sera per il terzo turno di Coppa Italia contro il Bologna (0-3 il finale).

Le reti decisive dell'incontro, per i felsinei ancora privi in panchina di Mihajlovic, sono state messe a segno da Poli nel primo tempo e da Orsolini e Palacio nello spazio di tre minuti nella ripresa.

Ma analizziamo più nel dettaglio il Pisa, in un match che ha fornito indicazioni interessanti in vista della partita di venerdì sera.

Il tecnico dei toscani Luca D'Angelo ha schierato i suoi uomini col consueto 3-5-2, cambiando però sei interpreti rispetto alla prima uscita di domenica scorsa contro il Potenza e dando quindi spazio ad alcuni elementi meno impiegati finora: davanti al portiere classe '96 Gori, ha agito il terzetto difensivo composto da Meroni, Benedetti e Aya; a centrocampo cabina di regia affidata all'austriaco Gucher, con Marin e l'ex Cittadella Siega a supporto e Birindelli e Liotti a presidiare le corsie esterne. In avanti, il tandem formato da Marconi e Pesenti. Inizialmente in panchina Pinato, giocatore che Inzaghi conosce bene per averlo avuto alle sue dipendenze a Venezia e il cui nome è stato più volte accostato al Benevento nelle prime battute di questa sessione di calciomercato, mentre nella ripresa ha fatto il suo esordio ufficiale con la maglia dei toscani l'ex giallorosso Raul Asencio, in campo per circa mezz'ora con il match ormai già ampiamente indirizzato.

Da segnalare l'uscita per infortunio sul finire del primo tempo dell'esterno Liotti, sostituito proprio da Pinato.

D'Angelo ha risparmiato giocatori come De Vitis, ex centrocampista ormai divenuto un perno difensivo, le mezzali Verna e Minesso e l'attaccante Masucci: tutti potenziali titolari tenuti stasera in panchina.

Assente invece il capitano nerazzurro Moscardelli: l'esperto centravanti (39 anni) è stato fermato nei giorni scorsi da una piccola frattura al piede e, in attesa di valutarne meglio i tempi di recupero, sarà ovviamente out anche venerdì sera.

Il match si è disputato all'Arena Garibaldi, davanti ad oltre 7mila spettatori, per l'inversione di campo chiesta dal Bologna a causa della rizollatura di cui è oggetto in queste settimane il terreno di gioco del Dall'Ara. Contro il Benevento, dopo la richiesta di un aumento di capienza e la concessione di ulteriori 800 posti, l'impianto toscano dovrebbe sfiorare il tutto esaurito con quasi 9mila spettatori previsti.

Il tabellino di Pisa-Bologna (0-3):

PISA (3-5-2): Gori; Meroni (65' Belli), Benedetti, Aya; Birindelli, Marin, Gucher, Siega, Liotti (37' Pinato); Marconi (62' Asencio), Pesenti.

A disposizione: D’Egidio, Perilli, Verna, Izzillo, Minesso, Lisi, Masucci, De Vitis, Fischer. Allenatore: D’Angelo. BOLOGNA (4-2-3-1): Skorupski; Tomiyasu, Danilo, Denswil, Dijks; Kingsley, Poli (77' Svanberg); Orsolini, Soriano, Palacio (84' Sansone); Destro (73' Santander).

A disposizione: Da Costa, Sarr, Sansone, Bani, Krejci, Mbaye, Olsen, Falletti, Corbo, Calabresi.

Allenatore: Tanjga. Arbitro: La Penna di Roma 1. Assistenti: Paganessi e Bresmes di Bergamo. Quarto uomo: Marini di Roma 1. Reti: 21' Poli; 61' Orsolini, 63' Palacio. Note: spettatori 7.141

(Foto: Il Resto del Carlino)

#ACPisa1909 #BeneventoCalcio #SerieB #BolognaFC #CoppaItalia

328 visualizzazioni

Copyright © 2018 Pianeta Strega - created by Alberto VALLETTA

Testata giornalistica - aut. Tribunale di Benevento numero 1/2018 del 21 febbraio 2018 | Direttore Responsabile: Mario COLALILLO.
Pianeta Strega è un portale di informazione sportiva sul Benevento Calcio - Disegno ufficiale del logo creato da Pierluigi MASTROBUONI.

redazionepianetastrega@gmail.com