• Tommaso Lombardi

Il “magic moment” di Insigne, lo scugnizzo ritrovato


Nel Benevento dominatore assoluto del campionato che ieri ha strapazzato a domicilio la malcapitata Virtus Entella spicca il sorriso radioso e coinvolgente di Roberto Insigne. È lui il protagonista del momento, autore di 3 gol consecutivi nelle ultime 3 partite (sono 4 quelli complessivi in campionato) coincisi con altrettante vittorie di una Strega sempre più lanciata verso nuovi record e soprattutto verso la promozione matematica in Serie A.

Un calciatore rigenerato, in totale fiducia e serenità e completamente trasformato dalla "cura Inzaghi", rispetto a quello anonimo e intristito nel grigiore di un periodo autunnale vissuto tra spezzoni di gara incolori e tanta panchina, all'ombra del titolare Kragl: l'infortunio occorso proprio al tedesco contro la Salernitana ha però offerto allo scugnizzo partenopeo l'occasione di dare finalmente un senso alla sua stagione. E Insigne non ha tradito, ripagando la fiducia del mister (quella, in realtà, non l'aveva mai persa) e dimostrando tutta la sua voglia di riscatto. "Quando la squadra batte tutti i record e tu non giochi, ci rimani male: per questo quando poi entri vuoi spaccare tutto, avevo tanta voglia di dare il mio contributo", aveva del resto dichiarato appena lunedì scorso con la solita sincerità.

E così, dal momento del suo ingresso in campo al 20' del primo tempo nel derby di tre settimane fa, è stato un continuo crescendo con prestazioni sempre più convincenti arricchite da tre perle consecutive: a Cosenza, in casa contro il Pordenone e ieri a Chiavari. Tre gol diversi tra loro e tutti di notevole fattura, ma al di là delle sue doti balistiche che del resto erano fuori discussione ciò che di lui colpisce in questa fase (e che raramente si era visto in passato) è soprattutto il senso del gruppo e lo spirito di sacrificio che lo porta anche a ripiegare nella sua area di rigore a protezione di un risultato ormai acquisito, come accaduto ieri pomeriggio e sottolineato dallo stesso Inzaghi nel post gara di Chiavari.

Un Insigne ritrovato, insomma, che a quasi 26 anni sta completando il processo della definitiva maturazione calcistica e che adesso può iniziare a sognare il suo personale derby contro il Napoli del fratello Lorenzo l'anno prossimo in Serie A...

#RobertoInsigne #BeneventoCalcio #SerieB #FilippoInzaghi

99 visualizzazioni

Copyright © 2018 Pianeta Strega - created by Alberto VALLETTA

Testata giornalistica - aut. Tribunale di Benevento numero 1/2018 del 21 febbraio 2018 | Direttore Responsabile: Mario COLALILLO.
Pianeta Strega è un portale di informazione sportiva sul Benevento Calcio - Disegno ufficiale del logo creato da Pierluigi MASTROBUONI.

redazionepianetastrega@gmail.com