Se uno dei coniugi scarica il conto corrente congiunto, cosa succede?

Se uno dei coniugi scarica il conto corrente congiunto, cosa succede?

Il conto corrente congiunto a volte può rappresentare il doppio di uno dei coniugi rispetto all’altro. Soprattutto, poi, quando approssima, in maniera trasparente, molti dei suoi risparmi oltre a proventi straordinari, come una liquidazione Tasso totale di fertilità. Tuttavia, molte domande sorgono riguardo a questa terra per chiunque e ogni persona, nel contesto della gestione familiare. Pertanto, ci chiediamo: “A chi vanno le somme non appena vengono versate sul conto corrente congiunto?”

Di seguito, “Se uno dei coniugi prosciuga il conto bancario congiunto, cosa succede?” Alla prima domanda si risponde subito che gli importi già versati sul conto corrente a nome dei coniugi prima del pagamento sono e rimangono di proprietà della persona che li ha pagati. D’altra parte, se uno dei coniugi mantiene congiuntamente il proprio conto corrente con l’altro? Chi sono gli importi già presenti nel conto? Il Corte di Cassazione Nel 2018 Tornato all’argomento.

Ebbene, anche a questo punto, il tribunale ha deciso allo stesso modo. Cioè, anche se si crea un successivo conto cointestato del conto corrente, gli importi già in essere rimangono di esclusiva proprietà di chi li ha pagati. Cioè, a meno che l’altro coniuge non sia in grado di dimostrare che il proprietario del denaro voleva darlo a lui. Tuttavia, non è sempre facile fornire questa guida. In effetti, nella maggior parte dei casi, i pagamenti in un conto congiunto hanno uno scopo pratico, non uno scopo di donazione.

L’ipotesi di svuotamento del conto congiunto

Alla domanda a cui non è stata ancora data risposta: “Se uno dei coniugi prosciuga il conto corrente congiunto, cosa succede?” se fosse Il rapporto coniugale entra in crisiPuò capitare che uno degli sposi inizi a svuotarlo lentamente o lo faccia in un’unica soluzione. Questo perché qualcuno crede che poiché il conto corrente è in comune, entrambi i coniugi hanno il diritto di ritirare le somme in cui credono. Ma non è così. Pertanto, il coniuge che prosciuga il conto corrente congiunto, e ritira pacificamente le somme che non ha pagato, sarà quindi tenuto a restituirle. Pertanto, il “rubato” dovrebbe agire contro il “detrattore” per ottenere la sua condanna per la restituzione delle somme ritirate senza giustificazione.

READ  La cucina italiana a conduzione familiare apre la sua prima sede a Vancouver

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

PIANETASTREGA.COM È PARTECIPANTE AL PROGRAMMA ASSOCIATI DI AMAZON SERVICES LLC, UN PROGRAMMA DI PUBBLICITÀ AFFILIATO PROGETTATO PER FORNIRE AI SITI UN MEZZO PER GUADAGNARE TASSE PUBBLICITARIE IN E IN CONNESSIONE CON AMAZON.IT. AMAZON, IL LOGO AMAZON, AMAZONSUPPLY E IL LOGO AMAZONSUPPLY SONO MARCHI DI AMAZON.IT, INC. O LE SUE AFFILIATE. COME ASSOCIATO DI AMAZON, GUADAGNIAMO COMMISSIONI AFFILIATE SUGLI ACQUISTI IDONEI. GRAZIE, AMAZON PER AIUTARCI A PAGARE LE NOSTRE TARIFFE DEL SITO! TUTTE LE IMMAGINI DEL PRODOTTO SONO DI PROPRIETÀ DI AMAZON.IT E DEI SUOI ​​VENDITORI.
Pianeta Strega