I fuochi d'artificio del calciomercato di Serie B: il pagellone finale!

18.08.2018

 

Pirotecnica la sessione estiva del calciomercato di quest'anno. Se la Serie A è stata praticamente esplosiva con gli arrivi nel nostro campionato di giocatori del calibro di Cristiano Ronaldo, anche la B non è certo stata a guardare con movimenti di un certo livello, fino a pochi minuti dal suono del fatidico gong scattato alle 20 di ieri sera. Proviamo allora a dare un'occhiata ai movimenti più importanti e significativi che, compatibilmente con l'imprevedibilità tipica della serie cadetta, possono già formare un'ipotetica griglia di partenza delle varie formazioni. Sono davvero molte le squadre che hanno mosso significativamente il mercato mettendo a segno colpi importanti. Tra le regine del calciomercato spicca senza dubbio il

 

VERONA ( voto 8,5 ) che già in possesso di una rosa rimarchevole ereditata dalla Serie A ha comunque portato a termine (spesso intercettando calciatori attenzionati anche dal Benevento) numerosi colpi, Laribi, Di Carmine, Ragusa, Henderson e Colombatto sono solo alcuni nomi a completare un organico già ricco. Non da meno e forse un po' a sorpresa hanno portato a termine una sessione di mercato quantomeno scoppiettante il

 

PERUGIA ( voto 7,5 ) con gli acquisti tra gli altri di Verre, del portiere Gabriel, di Gyomber e soprattutto con il ritorno dal Cagliari di un ottimo calciatore come Han e il

 

FOGGIA ( voto ) con il ritorno dello zar Iemmello dal Benevento e gli acquisti di Galano, Chiaretti, Boldor, Rizzo e Busellato, tanta roba per una formazione che deve partire da una penalizzazione di ben 8 punti e cercare di risalire la china. Bene se non benissimo anche il

 

BRESCIA ( voto ) del neo Presidente Cellino, vecchia conoscenza del calcio italiano (lo ricordiamo tutti come ex patron del Cagliari) che si è assicurato le prestazioni di giocatori del calibro di Donnarumma (protagonista indiscusso assieme a Caputo della risalita dell'Empoli in massima serie), Tremolada e il ritorno di Morosini dal Genoa. Tutto sommato buono dopo un anno non proprio positivo anche il mercato del

 

PESCARA ( voto 6,5 ) che è riuscito a prendere alcuni calciatori di buon livello per la categoria come Memushaj dal Benevento, il giovane Capone nazionale under 19 (appetito anch'egli dalla Strega ) e Matteo Ciofani abile terzino destro dal Frosinone di sicuro affidamento a rafforzare il reparto difensivo degli adriatici. Da rimarcare anche il calciomercato (soprattutto con gli acquisti nelle ultime ore di mercato) sia di

 

SPEZIA ( voto 6,5 ) con l'acquisto di un bomber di razza per la B come Galabinov e Lamanna, esperto portiere dal Genoa, oltre che Bartolomei e Bidaoui, svincolatosi dopo il fallimento dell'Avellino, che di

 

ASCOLI ( voto 6,5 ) che per una squadra che punta alla salvezza si è mossa con oculatezza prendendo tra gli altri lo svincolato ex bomber dell'Avellino Ardemagni, il n.1 ex sannita Perucchini e il terzino sinistro D'Elia. Sembrerebbe di sia mossa bene anche la

 

CREMONESE ( voto 6,5 ) dopo un campionato altalenante lo scorso anno con il tesseramento dei centrocampisti Greco, Castagnetti ed Emmers con in più il difensore proveniente dal Frosinone Terranova. Ci si aspettava sicuramente di più dal mercato di

 

CROTONE ( voto ) fresco retrocesso che pur mantenendo una rosa di tutto rispetto, eredità della Serie A, ha puntellato poco l'organico prendendo il difensore Vaisanen dalla Spal, l'attaccante Spinelli e poco altro. E

 

PALERMO ( voto 6 ) che nell'ultimo campionato ha fallito la Serie A in modo rocambolesco e che punta a riproporsi tra le big pur limitandosi a pochi innesti: Falletti dal Bologna, e una vecchia conoscenza della tifoseria giallorossa come George Puscas. Parlando delle neo promosse dalla serie C dobbiamo tornare a voti alti con il

 

LECCE ( voto 7 ) che ha provato ad ammortizzare il salto di categoria ritagliandosi subito un ruolo da protagonista sicuramente in estate, ma nel Salento sperano anche successivamente in campionato con gli acquisti di diversi buoni calciatori tra i quali Palombi, Pettinari e un trio di ex giallorossi come Venuti,Falco e Fabio Lucioni, indimenticato capitano del Benevento. Potrebbero essere invece appena sufficienti le campagne di rafforzamento delle altre squadre che tornano tra i cadetti dopo qualche anno,stiamo parlando di

 

LIVORNO ( voto ) presi Bogdan e Giannetti

 

PADOVA ( voto 6 ) con i colpi Vogliacco e soprattutto Clemenza, giovani promesse della Juventus. E infine

 

COSENZA ( voto 6+ ) dove spiccano la riconferma del partenopeo Tutino e gli acquisti di Garritano e Verna. Per concludere ci sono

 

SALERNITANA ( voto 6,5 ) che ha centrato quasi sul filo di lana i rinforzi migliori, Di Gennaro e Anderson gentili omaggi del Presidente Lotito e Jallow

 

CITTADELLA e VENEZIA ( voto 5,5 ) da cui ci si aspettava di più, soprattutto dai lagunari che hanno preso Pinato e dal Frosinone Citro

 

CARPI ( voto 5 ) che da quando è retrocessa dalla A in questi due anni ha in pratica perso tutti i suoi pezzi pregiati (l'elenco è lunghissimo) non riuscendo a sostituirli con calciatori all'altezza. Dulcis in fundo ecco il nostro

 

BENEVENTO ( voto 7,5 )

 

La Strega ha rivoluzionato il telaio dello storico anno di Serie A ma è riuscita ugualmente, grazie al duo Vigorito-Foggia, ad allestire una compagine sulla carta molto forte e quadrata, mantenendo (eccezion fatta per la partenza dolorosa di Lucioni) giocatori della forza di Puggioni, Letizia, Coda e Viola, con innesti che rappresentano un mix tra esperienza (Maggio e Nocerino) e gioventù (Tello, Insigne, Asensio), prendendo anche gente di categoria come Improta e Bonaiuto. Se proprio dobbiamo sollevare qualche dubbio su questa squadra puntiamo il dito sulla difesa, dove il solo Volta preso dal Perugia non potrà sicuramente sostituire un monumento come Lucioni.

 

In definitiva un'ipotetica griglia di partenza vedrebbe secondo noi in primissima fascia VERONA e BENEVENTO, con il BRESCIA e il PERUGIA un piccolo gradino sotto. Sempre tra le più forti ma leggermente più in basso abbiamo CROTONE, PALERMO, FOGGIA (nonostante la penalizzazione), PESCARALECCE (che può essere la vera sorpresa del torneo) poi a seguire tutte le altre con SALERNITANA, VENEZIA e CREMONESE in fascia media, per finire con le squadre che potrebbero dover lottare per evitare il baratro della retrocessione come ASCOLI, PADOVA e COSENZA. Ma si sa, la Serie B è un campionato talmente imprevedibile che ogni previsione è destinata ad essere smentita (speriamo non per la nostra Strega...) e allora: Buon campionato a tutti! (ammesso che parta...)

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Copyright © 2018 Pianeta Strega - created by Alberto VALLETTA

Testata giornalistica - aut. Tribunale di Benevento numero 1/2018 del 21 febbraio 2018 | Direttore Responsabile: Mario COLALILLO.
Pianeta Strega è un portale di informazione sportiva sul Benevento Calcio - 
Disegno ufficiale del logo creato da Pierluigi MASTROBUONI.

redazionepianetastrega@gmail.com