Carica Benevento, al 'Picchi' per riprendersi il secondo posto ed avvicinare la vetta

04.03.2019

 

 

Avvicinare la vetta approfittando del passo falso interno del Brescia, riprendersi il secondo posto ricacciando all'indietro le altre concorrenti che hanno vinto nel fine settimana e che hanno compattato ulteriormente i piani altissimi della classifica, e contestualmente prolungare la striscia di 10 risultati utili consecutivi che hanno consentito negli ultimi tre mesi alla Strega di arrampicarsi fin lassù: è questo il triplice obiettivo con il quale il Benevento è partito ieri per il ritiro toscano e che cercherà di centrare questa sera al "Picchi" di Livorno, nel monday night che chiuderà un altro weekend del campionato cadetto e nella prima delle due ostiche trasferte consecutive che attendono i giallorossi.

 

Non sarà però affatto facile espugnare il fortino amaranto (il Livorno, seppur reduce dalla pesante sconfitta di La Spezia, non cade in casa dal 4 novembre scorso - esattamente quattro mesi fa - con 3 vittorie e 4 pareggi nelle ultime 7 gare disputate nel proprio stadio), contro una squadra alla ricerca disperata di punti salvezza: Bucchi ne è perfettamente consapevole e proprio per questo, nonostante quella di stasera sia la terza gara in 9 giorni, difficilmente apporterà modifiche sostanziali ad una formazione che contro il Pescara ha offerto probabilmente la miglior prestazione stagionale. Nessun turnover quindi, con la granitica linea difensiva (dove Antei è comunque ormai pronto) formata da Tuia,Volta e Caldirola e il tandem d'attacco Insigne-Coda assolutamente confermati, mentre qualcosa potrebbe cambiare a centrocampo e sugli esterni: con il rientro dalla squalifica di Improta, possibile un turno di riposo per Maggio col conseguente ritorno di Letizia a destra; in mediana, affianco all'inamovibile Crisetig e ad un Buonaiuto a cui spetterà come sempre il compito di dare imprevedibilità facendo da pendolo tra le due linee, possibile l'inserimento di Del Pinto per dare maggiore sostanza al reparto in una partita che si prevede combattuta e probabilmente anche "sporca".

 

Ad ogni modo, l'organico di Bucchi in questa fase della stagione è davvero ampio e - tranne l'ancora acciaccato Di Chiara e Puggioni, ormai fuori da ogni piano tecnico - praticamente al completo, e sono tante le frecce nella faretra a disposizione dell'allenatore giallorosso: i vari Viola, ormai recuperato nonostante qualche linea di febbre avuta in settimana, TelloAsencio, Ricci, lo stesso Armenteros sono tutte armi che possono risultare decisive e fare la differenza anche e soprattutto a gara in corso.

 

Il Livorno, come detto, sta cercando di costruire la sua difficile salvezza soprattutto tra le mura amiche del "Picchi", con Breda bravo a risollevare una squadra che sembrava già spacciata dopo la negativa gestione Lucarelli. Il faro della manovra amaranto, nonché leader tecnico e carismatico del gruppo, è manco a dirlo l'eterno "Alino" Diamanti (36 anni a maggio), sempre letale soprattutto dalla distanza e sui calci piazzati e che proverà ad imbeccare le punte Raicevic e Giannetti

 

Nel vetusto stadio dell'Ardenza, la Strega potrà contare sul supporto di 272 tifosi, numero non trascurabile trattandosi di un lunedì sera e con un viaggio di oltre 1.100 km da percorrere tra andata e ritorno. Come ha ripetuto più volte Bucchi nell'ultimo periodo, tra squadra e pubblico si è ormai cementificata l'unione ed entrambe le parti sono perfettamente allineate e consapevoli del percorso che si sta portando avanti: sarà questa l'arma in più in vista del rush finale di campionato da qui a primavera inoltrata. Prima, però, c'è da superare l'ostacolo del doppio impegno consecutivo in trasferta: cominciando da stasera, dove servirà un Benevento solido, concentrato, sempre sul pezzo e pronto a colpire per spegnere gli ardori di un Livorno che prevedibilmente la metterà fin da subito sul piano dell'agonismo. 

E allora vai Strega, è il momento di spingere sull'acceleratore e assestare un altro colpo pesante al campionato e alle avversarie.

 

 

Le probabili formazioni in campo al "Picchi" (ore 21.00): 

 

LIVORNO (3-4-1-2): Zima; Gonnelli, Di Gennaro, Bogdan; Valiani, Luci, Agazzi, Porcino; Diamanti; Giannetti, Raicevic.

A disp.: Crosta, Neri, Gasbarro, Boben, Eguelfi, Rocca, Fazzi, Salzano, Kupisz, Gori, Murilo, Dumitru.

All. Breda

 

BENEVENTO (3-5-2): Montipò; Tuia, Volta, Caldirola; Letizia, Del Pinto, Crisetig, Buonaiuto, Improta; Insigne, Coda.

A disp.: Gori, Zagari, Maggio, Antei, Costa, Gyamfi, Viola, Tello, Goddard, Bandinelli, Vokic, Ricci, Asencio, Armenteros.

All. Bucchi

 

Arbitro: Minelli della sezione di Varese. (Assistenti Lombardi di Brescia e Schirru di Nichelino, IV uomo Prontera di Bologna)

 

Diretta Tv: DAZN ore 21.00

 

SU PIANETA STREGA LA DIRETTA TESTUALE DELLA PARTITA DALLE ORE 21

 

(In foto: Roberto Insigne in azione nel match di martedì contro il Pescara)

 

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Copyright © 2018 Pianeta Strega - created by Alberto VALLETTA

Testata giornalistica - aut. Tribunale di Benevento numero 1/2018 del 21 febbraio 2018 | Direttore Responsabile: Mario COLALILLO.
Pianeta Strega è un portale di informazione sportiva sul Benevento Calcio - 
Disegno ufficiale del logo creato da Pierluigi MASTROBUONI.

redazionepianetastrega@gmail.com