Scarse motivazioni, tante amnesie e soliti blackout | Le pagelle di Benevento-Padova

06.05.2019

 

 

Figuraccia evitata in extremis ma comunque brutta gara del Benevento nell'ultimo turno casalingo della regular season contro il fanalino di coda Padova, che ha onorato il torneo fino all'ultimo e probabilmente avrebbe meritato un finale diverso dalla sentenza arrivata oggi che dice... retrocessione! La Strega dal canto suo non aveva più niente da chiedere alle ultime due gare (l'ultima sarà in casa del già promosso Brescia) se non allenarsi dal punto di vista soprattutto mentale per i play-off. Se questo era il test da effettuare, nella gara di oggi contro i veneti la prova è da considerarsi in definitiva non superata, con la squadra che ha palesato amnesie in tutte le zone del campo che hanno inciso negativamente e che sono assolutamente da evitare nelle gare secche dei playoff, dove le situazioni difficilmente sono rimediabili in caso di errore!

 

Avventuriamoci allora nel giudicare la prova dei giallorossi in questa gara di fine campionato:

 

Montipò 5

Anche oggi dà netta la sensazione di aver smarrito la forma migliore, iniziando con un'incertezza già sul primo gol patavino sembrato francamente evitabilissimo e finendo sulla stessa falsa riga quando raccoglie nella propria porta la palla per la terza volta, dopo una dormita generale assieme ai suoi compagni di reparto. Proprio non ci siamo soprattutto se pensiamo al fatto che fra poche settimane cominciano i playoff!

 

Improta 6

Adesso che Bucchi lo ha schierato anche da terzino destro gli mancano ancora pochi ruoli da ricoprire per essere insignito del titolo di jolly universale! Scherzi a parte anche oggi si è calato nella parte, provando a fare quel che può fare un giocatore che gioca fuori dal suo  ruolo abituale, meritandosi quantomeno la sufficienza!

 

Volta 5,5

Ha ritrovato i galloni da titolare ma sembra aver perso di contro quella sicurezza e precisione che aveva mostrato per larghi tratti del torneo. Nessuna incertezza clamorosa ma sicuramente è palese che non sia nel suo periodo migliore, e con i problemi fisici contemporanei di Antei questa di sicuro non è una bella notizia!

 

Caldirola 6,5

Una gran bella gara condita dall'inzuccata che ha portato al gol del secondo pareggio della Strega. Unico errore di giornata lo fa sul gol di Bonazzoli dove indietreggia probabilmente troppo permettendo al bravo attaccante scuola Samp di prendere la mira e mettere a segno la stoccata vincente, unico neo di una buona gara. Senza dubbio il più in forma del reparto arretrato!

 

Letizia 5,5

Finisce la gara in crescendo ma il ricordo del primo tempo in balia dell'ala di colore Baraye del Padova non si può di sicuro cancellare. Molto meglio nella ripresa ma per le gare importantissime che aspettano la Strega non ci si può affidare a giocatori che attualmente non hanno una forma diciamo brillante per tutti i 90 minuti!

 

Viola 7-

Quando la palla parte dai suoi piedi con precisione, velocità e taglio giusto si capisce che si ha davanti un giocatore che in cadetteria può fare davvero la differenza, gioca una quantità industriale di palloni e per questo motivo ne sbaglia anche più di uno, ma quando dai suoi piedi partono traccianti precisi come quello che Caldirola ha messo in rete di testa su un suo corner c'è solo da applaudire. Pilastro fondamentale su cui contare per i playoff!

 

Crisetig 5

Rientra da titolare anche se in una zona del centrocampo che sicuramente non predilige, probabilmente è questo il motivo per cui è sembrato spesso avulso dal gioco e quei pochi palloni che gli sono finiti nei pressi li ha quasi sempre mal gestiti, sbagliando anche due buone palle gol (con il piede destro che notoriamente non è il suo preferito). In definitiva si può parlare di un esperimento di gioco da parte di Bucchi sicuramente fallito! 

 

dal 59' Buonaiuto 6

Entra in campo per dare più imprevedibilità nella zona sinistra del fronte d'attacco e vi riesce ad intermittenza con qualche buona percussione. Manca in continuità probabilmente a causa del fatto che in questo periodo sta giocando poco!

 

Bandinelli 5,5

Ci si auspicava il ritorno di SuperPippo dopo la buona prova contro il Cosenza di due turni fa ed ecco invece ripresentarsi il giocatore poco incisivo e con peso specifico relativo per l'economia del gioco della formazione giallorossa. Anche oggi una gara tutto sommato anonima che di certo non può far piacere a mister Bucchi che lo ritiene sicuramente (anche in base al fatto che è uno dei giocatori più utilizzati) un perno fondamentale dell'ingranaggio della sua squadra, a cui non rinuncerà tanto facilmente. Non resta che sperare in una fiammata di fine stagione!

 

dal 70' Tello 6

Discreta gara del centrocampista ex Bari che si è disimpegnato abbastanza bene stavolta sia in interdizione che in appoggio alle ali. Dati i precedenti... ci accontentiamo!

 

Insigne 5,5

Aveva approcciato bene la partita con  belle accelerazioni e buoni tocchi smarcanti di prima per i compagni di squadra, poi però poco a poco è andato spegnendosi perdendo gradualmente verve e smalto fino alla inevitabilmente  sostituzione. Ha bisogno di ritrovare i 90 minuti per dare il suo massimo apporto alla causa!

 

dal 70' Vokic 6,5

Per la seconda volta dopo Crotone entra a partita in corso producendosi in prestazioni decisamente buone che hanno evidenziato tutta la sua bravura dal punto di vista sia tecnico che tattico. Una piacevole "sorpresa" (forse l'unica) in vista delle gare finali decisive per il destino dei giallorossi!

 

Coda 6

Nonostante sia autore di una doppietta che gli permette di raggiungere la vertiginosa quota di 21 gol in campionato (neanche la "belva" Ceravolo era riuscito a segnare tanto nel torneo regolare, con un numero maggiore di gare disputate) l'Hispanico non gioca una gran partita, risultando spesso poco incisivo e preciso; da un suo errore in appoggio in effetti  parte l'azione del secondo gol ospite, si riscatta però proprio sul filo del fischio finale con un bel gol al volo di destro. In ogni caso, nonostante alcune critiche  gratuite piovute, gran campionato per l'attaccante giallorosso quest'anno!

 

Armenteros 6,5

Sempre più calato nell'assetto della formazione di Bucchi, gioca una quantità di palloni sempre crescente gara dopo gara con buone giocate di cui si beneficia  con evidenza sia il reparto avanzato che tutta la squadra. Si spera sia l'asso nella manica per l'importantissima fase finale!

 

Bucchi 5,5

C'era da dare un senso ad una gara che, parafrasando Vasco Rossi... un senso non ce l'ha! Dal punto di vista motivazionale c'è riuscito poco o niente dato che i suoi giocatori sono apparsi, come spesso capitato anche in altre circostanze, in preda a momenti di involuzione di gioco  con improvvise amnesie soprattutto difensive. A livello tattico nulla di nuovo con il modulo che sembra blindato e se non fosse per il solito povero Improta che è stato costretto a saggiare anche la fascia destra da terzino, e la riproposizione di Crisetig sul fronte destro del centrocampo contemporaneamente alla presenza di Viola, non ci sarebbe stato proprio nulla di nuovo da vedere (chessò un tempo di Goddard ad esempio); in ogni caso le idee dovrebbero essere chiare e le motivazioni di certo non potranno mancare nelle future gare che saranno con certezza matematica di importanza capitale! Sarà fondamentale allora provare a leggere bene tatticamente le partite ed evitare blackout soprattutto a livello mentale a gara in corso. Difficile? Forse, ma di certo non impossibile!

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Copyright © 2018 Pianeta Strega - created by Alberto VALLETTA

Testata giornalistica - aut. Tribunale di Benevento numero 1/2018 del 21 febbraio 2018 | Direttore Responsabile: Mario COLALILLO.
Pianeta Strega è un portale di informazione sportiva sul Benevento Calcio - 
Disegno ufficiale del logo creato da Pierluigi MASTROBUONI.

redazionepianetastrega@gmail.com