Super Insigne e solita firma di Zorro-Coda: la Strega va | Le pagelle di Cittadella-Benevento

22.05.2019

 

 

La Strega sbanca di nuovo Cittadella e mette una seria ipoteca sul passaggio del turno intravedendo (per adesso solo sullo sfondo e con tutti gli scongiuri del caso) la finalissima di questo complicato ma al tempo stesso affascinante torneo.

Vediamo come secondo noi si sono espressi i calciatori giallorossi in campo:

 

Montipò 6+

Incolpevole sul gol veneto, si deve spendere solo alzando sulla traversa un velenoso colpo di testa su azione di contropiede avversario nella ripresa. Poco impegnato quindi ma lo stesso capace di trasmettere una sicurezza che sembra ritrovata rispetto alle ultime gare di campionato in cui era apparso in calo di forma. Speriamo sia una sensazione che trovi riscontro già da sabato nel ritorno... bentornato!

 

Maggio 5+

Un primo tempo davvero brutto, da quattro in pagella, in cui ha anche sulla coscienza, in collaborazione con Tello, l'errore che ha portato al gol del Cittadella; decisamente meglio nella ripresa ma in ogni caso non abbastanza da riguadagnarsi la sufficienza. Ha ancora la possibilità di dare un decisa inversione di tendenza alla sua stagione, forza Capitano il cuore oltre l'ostacolo!

 

Volta 6,5

Buona gara del granatiere giallorosso che ha ribattuto colpo su colpo ai pochi tentativi di attacco dei giocatori granata mettendo in campo attenzione e precisione con quella giusta  concentrazione che i playoff richiedono. Bene così!

 

Caldirola 7

Salva la sua squadra sotto già di un gol quando in modo pulito e perentorio toglie la sfera dai piede di Moncini lanciatissimo a rete e ormai solo davanti a Montipò, producendosi in un intervento che in pratica è come un gol, continuando in seguito a non sbagliare praticamente nulla fino al triplice fischio. Ancora una volta ha dimostrato tutto il suo valore a maggior ragione quando la posta in gioco si fa così importante. Imprescindibile!

 

Letizia 6

Buona gara per quel che riguarda la fase difensiva, meno bene quando ha provato a proporsi in attacco con diversi errori sia in appoggio che nella misura dei cross, da lui ci si aspetta sempre qualcosa in più sapendo quali sono le sue potenzialità, è  lecito attendersi allora qualche suo colpo tipo quella che due anni fa permise alla sua squadra di allora (il Carpi) di guadagnarsi la finale propio contro il Benevento eliminando uno strafavorito Frosinone! Dai Gaetano siamo solo all'inizio!

 

Tello 6,5

Peccato per quella sciagurata zampata che assieme all'errore di Maggio crea i presupposti per il vantaggio del Cittadella, per il resto gioca una gara puntigliosa e attenta riuscendo a ridurre i suoi soliti errori, questa volta ai minimi, facendosi trovare spesso in fase di scarico della palla oltre a dare una grossa mano come sempre nel filtrare le ripartenze avversarie. Bene, l'importante adesso é continuare così o anche meglio in queste fondamentali ultime gare.

 

Viola 6,5

Buona gara del faro di centrocampo della squadra di Bucchi che dopo un avvio in sordina riesce via via a ritagliarsi una posizione in campo che gli permette di giocare un numero elevato di palloni, riuscendo cosi a dare qualità alla manovra dei sanniti in modo da incidere  positivamente nell'economia di gioco della sua squadra. Manca forse l'acuto ma poco male, sarà per la prossima, per adesso... Missione compiuta!

 

Bandinelli 6+

Anche al "Tombolato" come spesso gli è successo in questa stagione riesce a far vedere giocate di spessore e qualità  alternate a momenti di gioco in cui appare poco lucido e incapace di attaccare gli spazi con i tempi giusti. Peccato perché spesso è lui l'ago della bilancia che può far pendere le partite dalla parte dei giallorossi e le occasioni per dimostrarlo sono dietro l'angolo. Può essere decisivo!

 

dal 70' Buonaiuto 6+

Aveva segnato anche il gol del trionfo nel finale giustamente annullato per fuorigioco, in ogni caso per lui sia quando gioca dall'inizio sia quando entra dalla panchina non fa differenza dando sempre tutto per la squadra e per la causa rispondendo come sempre.. presente!

 

Ricci 6,5

Gioca una prima frazione di gioco in cui si muove davvero bene tra gli spazi con buone giocate e ripartenze che mettono spesso in difficoltà la retroguardia dei padroni di casa. Nella ripresa riparte meno bene perdendo un po' la giusta misura negli appoggi e perdendo qualche palla di troppo, fino all'avvicendamento. In ogni caso disputa un buon match!

 

dal 61' Insigne 7,5

È l'uomo che cambia le sorti della contesa sbloccando la squadra di Bucchi dall'empasse in cui si era cacciata nonostante la superiorità numerica. Prima segna un gol di astuzia che vale l'importantissimo pareggio, poi mette sulla testa di Coda l'assist per il sorpasso trascinando così la sua squadra ad una vittoria che mette una serie ipoteca sull'accesso alla finalissima... Chapeau!

 

Coda 6,5

Anche stavolta lascia un profondo graffio sulla pelle delle sue ormai numerose vittime, sbucando silenzioso e mortifero sulla palla messa in area da Insigne, rete fondamentale che è il compendio di una buona gara giocata come sempre svariando su tutto il fronte d'attacco. In pratica i suoi gol sono simili, per chi ricorda, a quell'inconfondibile velocissima firma che lasciava un epico eroe del cinema. E allora anche noi abbiamo il nostro... Zorro!

 

Armenteros 4

Il voto ovviamente è motivato dall'evitabilissima sciocchezza di fine gara con quell'entrata in gioco falloso su un avversario che gli è costata l'espulsione (con l'arbitro Ghersini che non aspettava altro per rimettere le squadre in parità numerica) e che andava assolutamente evitata in una partita che era oramai agli sgoccioli e messasi bene anche dal punto di vista del risultato, il tutto a chiusura di una gara non eccezionale da parte dell'attaccante del Benevento. Non ci resta che sperare in una squalifica di un solo turno che in ogni caso gli farà saltare l'importante gara di ritorno di sabato al "Ciro Vigorito".

 

Bucchi 6,5

Ha vinto la sua battaglia di nervi che si è innescata sia subito dopo il vantaggio del Cittadella che al momento dell'espulsione di Proia che ha messo la sua squadra in una posizione di vantaggio. Certo i cambi sono stati quelli di sempre e non certo coraggiosi per una squadra che doveva rimontare ma in ogni caso sembra sia riuscito ad infondere tranquillità e coraggio ai suoi che con i tempi giusti sono riusciti nella difficile rimonta. Adesso sul pezzo fino alla fine... il Benevento! 

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Copyright © 2018 Pianeta Strega - created by Alberto VALLETTA

Testata giornalistica - aut. Tribunale di Benevento numero 1/2018 del 21 febbraio 2018 | Direttore Responsabile: Mario COLALILLO.
Pianeta Strega è un portale di informazione sportiva sul Benevento Calcio - 
Disegno ufficiale del logo creato da Pierluigi MASTROBUONI.

redazionepianetastrega@gmail.com