LE PALLONATE | Viola dirige le operazioni. Letizia 'resuscita', Caldirola muro

01.09.2019

 

 

BENEVENTO-CITTADELLA 4-1 (… oggi è un buon inizio) 


Le PAGELLE di GAIUS

Un Benevento decisamente diverso da quello svogliato e lento visto a Pisa, si mostra determinato e concreto e diluvia su un Cittadella seppur non trascendentale. Del Pinto libera dopo 23’ un posto a centrocampo e dopo 5’ arriva il vantaggio propiziato da Sau. Il Benevento va in fiducia ed al 7’ della ripresa chiude praticamente i giochi con un ottimo gol di Maggio. Ma la festa del "Vigorito" dura fino al 90’ e si chiude con un perentorio 4-1. Tifosi RINFRANCATI. 

MONTIPO' voto 6. Praticamente spettatore non pagante, si fa trovare pronto nell’unica occasione al 75' su tiro all’incrocio di Luppi. ATTENTO. 

MAGGIO voto 6,5. Un po’ impacciato all’inizio sfodera poi un’ottima prestazione proponendosi sulla fascia e siglando il 2-0 che chiude in pratica la partita. ASSENNATO. 

VOLTA voto 6. Stavolta distribuisce più calcio e meno calci. Affianca in modo egregio Caldirola. Dà maggiore sicurezza al reparto arretrato sfruttando tutta la sua esperienza. CONCENTRATO.

CALDIROLA voto 7. Con lui spesso ci si ripete, ma ancora un’ottima prova per “il muro” giallorosso, solo Diaw lo supera per caso a risultato acquisito. MURO.

LETIZIA voto 6,5. Decisamente meglio dell’ultima apparizione, bene anche in copertura. RESUSCITATO.

 

INSIGNE voto 6. Segna un gol che Sau gli serve su un piatto d’argento. Lotta, combatte ma ha troppa voglia di strafare davanti all’area di rigore e spesso finisce per sbagliare. Potrebbe fare tripletta ma deve essere più riflessivo. EGOCENTRICO. 

DEL PINTO voto S.V. Impreciso e non lucido deve abbandonare dopo 23’ minuti, ma forse il cambio forzato è un bene per la squadra. AUGURI. 

IMPROTA voto 6. Bene l’impegno, manca ancora troppo spesso di lucidità nella fase decisiva. APPANNATO.  

VIOLA voto 7,5. L’assenza forzata di Schiattarella pare liberare la sua mente ed il suo raggio di azione, dimostra di esserci e giostra per larghi tratti installandosi sul vertice basso da dove dirige le operazioni. Cerca anche il gol dalla distanza. PENSATORE.

 

TELLO voto 7. Parte esterno sinistro e dal 23’ passa centrale. In entrambe le posizioni se la cava bene proponendo anche gioco, tenta la rete, contrasta ed arretra anche in difesa. Bene. Salvo qualche imprecisione che ci può stare, pare gradire la cura Inzaghi. RINFRANCATO. 

CODA voto 6,5. Inzaghi lo mette più defilato a servizio di Sau e questo non lo facilita. I gol facili non gli piacciono e ne fallisce alcuni. Si rifà spaccando con un destro al volo al fulmicotone per scaricare tutta la rabbia accumulata in precedenza. INGRUGNITO. 

SAU voto 7,5. Quando sarà in piena forma ne vedremo delle belle! La trequarti avversaria è il suo ambiente naturale e ne beneficia l’intero reparto inclusi gli esterni. Con semplici giocate trova soluzioni e libera compagni lasciando sempre in apprensione la difesa avversaria. Fornisce vari assist che potrebbero andare a buon fine, fra questi il cioccolatino per Insigne, che non glielo ricambia. IL SAGGIO.

ARMENTEROS voto S.V. Entra al 67’ e subito propone un numero ma fine a se stesso, per il resto gigioneggia senza apportare nulla, ma la partita non aveva molto da dire. SUPERFLUO

KRAGL voto S.V. Stiamo in trepidante attesa per vederlo pienamente all’opera. IN ATTESA

INZAGHI voto 6,5. – Un altro passo falso lo avrebbe già messo alla gogna, per fortuna così non è stato. Le prime critiche sul modulo non lo hanno scalfito per niente neanche quando perde Del Pinto, spostando Tello accanto a Viola. Ha avuto ragione! PERSEVERANTE. 

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Copyright © 2018 Pianeta Strega - created by Alberto VALLETTA

Testata giornalistica - aut. Tribunale di Benevento numero 1/2018 del 21 febbraio 2018 | Direttore Responsabile: Mario COLALILLO.
Pianeta Strega è un portale di informazione sportiva sul Benevento Calcio - 
Disegno ufficiale del logo creato da Pierluigi MASTROBUONI.

redazionepianetastrega@gmail.com