Ad Empoli ufficiale Muzzi: «Io una scommessa ma non mi tiro indietro. Voglio riportare fiducia»

14.11.2019

 

 

Come ormai ampiamente previsto da un paio di giorni, è Roberto Muzzi il nuovo allenatore dell'Empoli. L'ex centravanti di Cagliari e Udinese, alla prima vera esperienza in panchina, prende il posto dell'esonerato Cristian Bucchi: l'ufficialità da parte del club toscano è arrivata oggi poco prima di pranzo. 

 

Successivamente il neo tecnico chiamato a risollevare la classifica deludente dell'Empoli è stato presentato nella sala stampa del "Castellani", con una conferenza alla quale ha preso parte anche il presidente Fabrizio Corsi:

 

«Ringrazio Bucchi per il lavoro svolto e il presidente che mi ha dato questa grande opportunità - le prime parole di Muzzi, classe '71 - dimostrerò che ha fatto una buona scelta. Voglio riportare fiducia, entusiasmo, un sorriso, perché qui se lo meritano tutti, dai tifosi al presidente. Ci sarà massimo impegno da parte mia. Sono una scommessa? Sì, ho sempre fatto il secondo o allenato nel settore giovanile. Ma non mi tiro indietro, ho tanta voglia di dimostrare. Posso dare tutto me stesso, il carattere ce l'ho. Io avevo due anni di contratto col Genoa: potevo stare tranquillo a casa, ma non è il mio stile. Ho firmato per sette mesi e ho approfittato di questa opportunità. Sono contento di avere fatto questa scelta perché l'ambiente è spettacolare». 

 

Muzzi è reduce dall'esperienza al Genoa come vice di Andreazzoli, il tecnico che due anni fa, anch'egli da subentrato, condusse l'Empoli in Serie A:

«Ringrazio Aurelio, è anche merito suo se sono qui, ma ci dobbiamo scordare il suo Empoli: altri giocatori, altre qualità, altre caratteristiche. Voglio proporre la mia idea di gioco. Ho parlato con lui, siamo sempre in contatto e mi da dei consigli».

 

Idee chiare ed obiettivi:

«Mi piace molto il 4-3-1-2 e ho studiato gli allenamenti e i modi di fare degli allenatori che sono passati di qua come Sarri, Giampaolo e Martusciello, oltre ovviamente ad Andreazzoli. L'Empoli ha ottimi calciatori e mi piacerebbe che diano tutto per questa maglia. Gli farò un discorso, voglio che lottino per questa maglia e che ci sia un solo obiettivo che è la Serie A. Ma per raggiungere la Serie A ci vogliono altre caratteristiche, bisogna giocare sia di spada che di fioretto, vorrei trasmettere questo. Andrò a toccare i tasti della voglia e del carattere per raggiungere il nostro obiettivo, anche se so che non sarà facile». 

 

(Foto: Empoli FC

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Copyright © 2018 Pianeta Strega - created by Alberto VALLETTA

Testata giornalistica - aut. Tribunale di Benevento numero 1/2018 del 21 febbraio 2018 | Direttore Responsabile: Mario COLALILLO.
Pianeta Strega è un portale di informazione sportiva sul Benevento Calcio - 
Disegno ufficiale del logo creato da Pierluigi MASTROBUONI.

redazionepianetastrega@gmail.com