Asencio-gol, ma Cosenza ko al 94'. E perde tre giocatori per il Benevento...

03.02.2020

 

 

Sconfitta che sa di beffa per il Cosenza, prossimo avversario del Benevento domenica prossima al “San Vito-Marulla”, che nel monday night di Serie B cade al 94' sul campo del Pescara e vede complicarsi ulteriormente la sua già precaria situazione di classifica. 

 

Eppure, il match sembrava essersi messo in discesa per i calabresi che, rimasti in superiorità numerica sul finire del primo tempo (follia dell'ex Palmiero che rimedia un doppio giallo in pochissimi minuti) si erano portati in vantaggio al 53' grazie al gol di Asencio - secondo centro consecutivo in sole due partite giocate per lo spagnolo ex Benevento, arrivato nella finestra invernale di calciomercato dopo la negativa parentesi di Pisa e già punto fermo della squadra di Braglia - ; gioia che però durava poco, a causa prima dell'espulsione diretta di Sciaudone - che quindi contro il Benevento non ci sarà causa squalifica - che ristabiliva la parità numerica degli uomini in campo, e poi per il pareggio del Pescara firmato da Zappa. Nel finale succede di tutto e per i rossoblu arriva anche la beffa: al 90' Perina para un rigore a Galano, in pieno recupero Asencio prende il palo poi al 94' Bocic (classe 2000) fa esplodere lo stadio “Adriatico” e regala la seconda vittoria consecutiva al "nuovo" Pescara di Legrottaglie. Il Cosenza invece perde la testa, finisce addirittura in nove uomini (espulso anche Kanouté) e rimane a mani vuote dopo aver a lungo assaporato l'idea di portar via punti preziosi dalla trasferta abruzzese: i silani restano sempre terzultimi in classifica con 20 punti, ma la zona salvezza dopo i risultati di questa giornata è adesso lontana ben 7 lunghezze. 

 

Il Benevento, insomma, domenica prossima troverà un avversario con l'acqua quasi alla gola (e Braglia ora è a rischio esonero), col dente avvelenato per la sconfitta di stasera ma anche decimato per le squalifiche, visto che mancheranno certamente due pedine importanti di centrocampo come Sciaudone e Kanouté, oltre al portiere titolare Perina (diffidato, ed ammonito nel finale in occasione del rigore). Da segnalare, inoltre, anche l'uscita dal campo anzitempo sia di Rivière, vittima di un probabile infortunio muscolare, che del terzino D'Orazio: entrambi difficilmente potranno essere a disposizione contro la Strega.

 

Non sarà comunque un compito agevole, quello che attende i giallorossi (a loro volta alle prese con qualche sicura defezione), che però hanno certamente tutte le carte in regola per espugnare il sempre caldo “San Vito-Marulla” e mettere un altro mattone verso l'obiettivo della Serie A. 

 

(In foto: Raul Asencio - Cosenza)

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Copyright © 2018 Pianeta Strega - created by Alberto VALLETTA

Testata giornalistica - aut. Tribunale di Benevento numero 1/2018 del 21 febbraio 2018 | Direttore Responsabile: Mario COLALILLO.
Pianeta Strega è un portale di informazione sportiva sul Benevento Calcio - 
Disegno ufficiale del logo creato da Pierluigi MASTROBUONI.

redazionepianetastrega@gmail.com