A Cosenza scatta l'ora di Barba?

07.02.2020

 

Pippo Inzaghi non si è sbilanciato, nella conferenza stampa di oggi pomeriggio, ma ha fatto intendere che la possibilità c'è ed è concreta. Quel che è certo, è che la piccola emergenza che ha colpito il reparto difensivo in vista della trasferta di domenica sera a Cosenza (dove saranno sicuramente out, oltre al lungodegente Antei, anche Tuia - non ancora ristabilito dall'infortunio al polpaccio rimediato contro il Pisa - e Maggio - squalificato -), potrebbe spalancare le porte dell'esordio con la maglia del Benevento a Federico Barba. "Ho tante soluzioni, ci sono ancora due allenamenti. Barba, così come Moncini, si è allenato con continuità col gruppo ed è entrato ancora di più dentro questa squadra. Se sta bene, sicuramente giocherà. Non so se terzino o centrale", le parole di SuperPippo. Ed in effetti, sono diverse le possibili soluzioni che sicuramente balenano nella mente del tecnico della Strega relativamente all'impiego dell'ex Empoli e Chievo: Barba potrebbe giostrare a sinistra, col contestuale spostamento di Letizia (destro naturale) sulla corsia opposta in sostituzione di Maggio e la conferma della coppia centrale Volta-Caldirola; oppure potrebbe giocare da centrale al fianco di Caldirola, costituendo un'inedita coppia di mancini e permettendo così di far rifiatare Volta, reduce da tre partite consecutive dopo un'assenza di oltre tre mesi. In tal caso, Letizia resterebbe a sinistra e il posto di Maggio a destra sarebbe preso da Gyamfi, terzino di ruolo. Più remota infine l'ipotesi paventata da molti di una difesa a tre, in cui Barba agirebbe sul centro-sinistra: una soluzione mai adottata finora dal primo minuto da Inzaghi ma sempre e solo a gara in corso, quando si è trattato di dare maggiore robustezza alla squadra per difendere il vantaggio nei minuti finali (come accaduto ad esempio col Frosinone o a Verona col Chievo). Tuttavia, le precise dichiarazioni del tecnico giallorosso al riguardo ("Questa squadra può giocare con qualsiasi sistema di gioco per interpreti e capacità, però a me piace regalare certezze per cui non penso ci discosteremo molto") ci fanno decisamente propendere per l'esclusione di tale soluzione. Ad ogni modo, Barba è pronto: per il difensore romano, 26 anni, arrivato dal Chievo via Real Valladolid dove ha trascorso i primi sei mesi di questa stagione, sembra essere finalmente arrivata l'ora di cominciare ufficialmente la sua nuova avventura in giallorosso. 

 

(Foto: Mario Taddeo per BeneventoCalcio.Club)

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Copyright © 2018 Pianeta Strega - created by Alberto VALLETTA

Testata giornalistica - aut. Tribunale di Benevento numero 1/2018 del 21 febbraio 2018 | Direttore Responsabile: Mario COLALILLO.
Pianeta Strega è un portale di informazione sportiva sul Benevento Calcio - 
Disegno ufficiale del logo creato da Pierluigi MASTROBUONI.

redazionepianetastrega@gmail.com