L'ennesimo appello di Inzaghi: «Sabato venite tutti ad applaudire questa squadra»

10.02.2020

 

 

54 punti in classifica e un vantaggio siderale (+17) sulle "inseguitrici". Il Benevento vola a passo spedito verso la Serie A, e Pippo Inzaghi in vista della prossima gara interna contro il Pordenone chiama ancora una volta a raccolta il pubblico affinché affolli in massa i gradoni del "Vigorito" per rendere il giusto tributo a una squadra che sta compiendo un'impresa straordinaria: "Mi auguro che tutti i tifosi ci vengano ad applaudire sabato prossimo in casa, questi ragazzi sono fantastici e meritano tanti applausi, sono una squadra vera", è l'appello, l'ennesimo in questa stagione, lanciato dal tecnico giallorosso nella sala stampa del "San Vito-Marulla" subito dopo il blitz di ieri sera a Cosenza. Si, perché se proprio c'è da trovare una piccola ombra nell'incredibile stagione vissuta fin qui dal Benevento questa riguarda proprio l'aspetto "pubblico" che, pur mantenendo medie importanti per la categoria e in relazione al bacino d'utenza della piazza sannita, non sempre è così presente come questa Strega da record meriterebbe e come società, staff e squadra probabilmente si aspetterebbero. Un cruccio, che sembra trovare spesso conferma anche nelle parole dello stesso Inzaghi.

 

Sulla partita contro i calabresi, l'analisi di SuperPippo è come sempre molto pragmatica: "Oggi (ieri, ndr) ci mancavano otto giocatori, ma questa squadra è incredibile e faccio fatica a trovare le parole. Era una partita che nascondeva tante insidie, ma siamo partiti molto bene. Nel primo tempo abbiamo avuto un'occasione clamorosa con Sau ed eravamo in totale controllo. Sapevo che potevamo complicarci la vita solo con degli episodi ma non voglio commentarli. Come col Perugia, la squadra è rimasta 45 minuti con un uomo in meno ma fino al 90' non si è visto, anzi le palle più limpide le abbiamo avute due volte noi. Poi alla fine ci ha salvato Montipò ma era normale soffrire, in panchina non avevo difensori e con Del Pinto, che è un capitano straordinario, che ha dovuto fare il terzino destro e non l'aveva mai fatto. Oggi è stata una grande risposta, di un gruppo straordinario fatto di uomini veri. Campionato livellato verso il basso? Secondo me no, è più equilibrato del solito. Lasciamo stare quello che stiamo facendo noi, che stiamo facendo dei record che rimarranno nella storia e stiamo rendendo tutto facile. Eravamo favoriti, ma insieme ad altre 6-7 squadre e stiamo andando oltre le più rosee aspettative. Ma vi assicuro che dietro c'è un lavoro straordinario di un gruppo che lavora sempre con grande voglia e intensità".

 

(Fonte foto: SoloCosenza.com)

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Copyright © 2018 Pianeta Strega - created by Alberto VALLETTA

Testata giornalistica - aut. Tribunale di Benevento numero 1/2018 del 21 febbraio 2018 | Direttore Responsabile: Mario COLALILLO.
Pianeta Strega è un portale di informazione sportiva sul Benevento Calcio - 
Disegno ufficiale del logo creato da Pierluigi MASTROBUONI.

redazionepianetastrega@gmail.com