coprifuoco dalle 23:00 alle 5:00 Centri commerciali chiusi nei fine settimana – Corriere.it

coprifuoco dalle 23:00 alle 5:00  Centri commerciali chiusi nei fine settimana - Corriere.it

Di fronte all’aumento delle infezioni coronavirus, le autorità della regione Lombardia, la più colpita durante la prima ondata di pandemia Covid, hanno chiesto al governo un file coprifuoco dalle 23:00 alle 5:00 tutti i giorni – avviare da giovedì 22 ottobre, che impone la chiusura tutte le attività e le soste per il viaggio, ad eccezione di casi eccezionali.

Tra le richieste c’è anche quella di Chiudere, Sabato e domenica, media e grande distribuzione commerciale, ad eccezione di generi alimentari e di prima necessità (compresi i supermercati: qui l’articolo specifico).

La proposta – è arrivata, all’unanimità, dai sindaci di tutti i comuni capoluogo lombardi, dal presidente delAnci, Mauro Guerra, dai leader della maggioranza e dei gruppi di opposizione e dal governatore della regione Attilio Fontana – è già stato accettato, in sostanza, dal governo.

Io sono concordato sull’ipotesi di misure più restrittive in Lombardia. Ho sentito il presidente Fontana e il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, e lavoreremo insieme per realizzarlo nelle prossime ore, ha detto il ministro della Salute Roberto Speranza, che quindi non si è spinto fino ad ora, a dare il via libera a nome del governo ai singoli provvedimenti inclusi nella richiesta.

La richiesta includerebbe, come accaduto durante i mesi di blocco della scorsa primavera, alcune eccezioni, per consentire il movimento motivi di salute, lavoro e comprovata necessità, e arriva dopo aver letto quanto rappresentato dal Comitato Tecnico Scientifico Lombardo.

In particolare, lo ha previsto la commissione indicatori istituita dalla direzione generale per il benessere della regione al 31 ottobre potrebbe esserci circa 600 ricoverati in terapia intensiva e fino a 4.000 in terapia non intensiva. Attualmente, ci sono 113 ricoverati in terapia intensiva, 1.136 pazienti non in terapia intensiva. Durante le drammatiche giornate del marzo scorso, la Lombardia ha ripreso la sua guarigione fino a 1.300 pazienti Covid in terapia intensiva. Fino all’11 ottobre, il tasso di occupazione dei posti di terapia intensiva nella Regione era del 5,6 per cento.

READ  Vidal completa il trasferimento all'Inter mentre Suarez "bara" per superare l'esame di italiano

Da giorni il numero dei nuovi contagi in Italia è in aumento a un ritmo molto più alto di quelli registrati fino alla fine di settembre. In Lombardia la situazione è particolarmente delicata, per molteplici ragioni: anche lunedì si sono registrati 1.687 nuovi positivi, con una percentuale di positivi rispetto ai campioni prelevati superiore a quella nazionale (11,5%, contro il 9,6% di domenica).

Lo ha spiegato lunedì il direttore sanitario dell’Ats Milano Vittorio Demicheli non possiamo tenere traccia di tutte le infezioni. Chiunque sospetti di aver avuto contatti o sintomi rischiosi resta a casa. Demicheli aveva anche invitato esplicitamente le autorità a prendere decisioni un po ‘più incisive, e aveva accennato alla scelta di chiudere le attività alle 18:00. rapidamente nelle aree che sono state meno colpite l’ultima volta, durante il blocco.

Milan, come spiegato chi, oggi al centro dell’epidemia: 436 casi in città, 814 nella Francia metropolitana. Per Ats l’indice di contagio Rt a 2 – il che significa che una persona infetta oggi ne infetta, in media, due. Questi dati sono considerati come il segnale delle misure di contenimento finora adottate (maschere, divieto di aggregazione e allontanamento sociale). da allora sono stati inefficaci e di particolare preoccupazione indica una capacità esponenziale di diffondere il contagio.

Il sindaco di Mantova, Mattia Palazzi, ha detto lunedì sera che se il numero di positivi aumenterà di nuovo, sarà necessario farlo prossimi passie tutti dobbiamo esserne consapevoli.

Il giorno di Domenica, il governo ha adottato un decreto di presidenza del consiglio dei ministri (Dpcm: qui il testo completo) in quale, oltre ad alcune misure per contrastare la diffusione del Covid in Italia, le autorità locali sono state invitate a essere protagoniste nella richiesta di nuove misure restrittive: chiusure (o coprifuoco) locali e mirate, nel tentativo di evitare una chiusura nazionale.

READ  Subì la vittoria della Real Sociedad, bene la Roma

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

PIANETASTREGA.COM È PARTECIPANTE AL PROGRAMMA ASSOCIATI DI AMAZON SERVICES LLC, UN PROGRAMMA DI PUBBLICITÀ AFFILIATO PROGETTATO PER FORNIRE AI SITI UN MEZZO PER GUADAGNARE TASSE PUBBLICITARIE IN E IN CONNESSIONE CON AMAZON.IT. AMAZON, IL LOGO AMAZON, AMAZONSUPPLY E IL LOGO AMAZONSUPPLY SONO MARCHI DI AMAZON.IT, INC. O LE SUE AFFILIATE. COME ASSOCIATO DI AMAZON, GUADAGNIAMO COMMISSIONI AFFILIATE SUGLI ACQUISTI IDONEI. GRAZIE, AMAZON PER AIUTARCI A PAGARE LE NOSTRE TARIFFE DEL SITO! TUTTE LE IMMAGINI DEL PRODOTTO SONO DI PROPRIETÀ DI AMAZON.IT E DEI SUOI ​​VENDITORI.
Pianeta Strega