Ibra vuole rinfrescarsi e lui è allo scoperto: non tirarla fuori come faresti con Jeju. Infine il sedile lungo. Ibrahim: il Milan vuole tenerlo

Ibra vuole rinfrescarsi e lui è allo scoperto: non tirarla fuori come faresti con Jeju.  Infine il sedile lungo.  Ibrahim: il Milan vuole tenerlo

Le parole di Zlatan Ibrahimovic su un possibile rinnovo del contratto non sono state dette per caso. Dentro di sé, lo svedese sente di avere ancora molto da offrire. Non solo in questa stagione, ma anche nella prossima, e se i risultati sono gli stessi che abbiamo visto da gennaio ad oggi, l’amministrazione rossonera si affretta a presentare un pacchetto con nuovi contratti per Ibra e Gigio Donnarumma. I legami politici del Milan sono scaduti, ma c’è silenzio sulla trattativa. Maldini è stato il primo a parlare della possibilità di rinnovare Zlatan, ieri, al termine della vittoria sull’Udinese, lo svedese è tornato sulla questione e ha dato la notizia: o rinnovo con il Milan o mi fermo. Non possibile. A Milano e in rossonero è veramente venerato come una sorta di dio pagano del calcio, ed è proprio lui l’uomo che trasforma la squadra nel suo ruolo. È già pronto per i momenti difficili, perché fungerà da scudo per i suoi compagni più giovani per proteggerli dalle critiche e dalle avversità che un potenziale momento negativo potrebbe portare a Milanilo. Quel che è certo è che la squadra, nonostante si muova secondo i dettami di Pioli, sembrava aver subito un guasto fisico nella parte centrale della partita e poi prendere vita con i cambi ben scelti da Pioli.

Voltarsi in panchina e avere a disposizione giovani che possono mettere in moto i titolari e che, invece, “soffrono” le scelte dell’allenatore senza dire una parola e voler fare bene nei minuti che hanno a disposizione è un dono di Dio. Rebec, Tonali, Dalot, Kronic e Brahim Diaz hanno cambiato ieri il corso della partita, senza dimenticare Jens Peter Haig, che attende la sua chance in campionato dopo il gol contro il Celtic. Una buona scelta per un allenatore, che può cambiare la situazione di stallo del gioco anche con i cambiamenti, cosa che non si vedeva al Milan dal 2010-12. Da allora, il livello del sedile è sempre stato basso e il risultato è che i proprietari sono andati ben oltre i limiti della loro capacità di recupero. Adesso invece, con tutta la squadra a disposizione, sarà possibile scegliere un target di turnover e gestire al meglio anche una dimissione.

READ  30 Migliori Fucile Subacqueo Elastico Testato e Qualificato

Ma ieri ad aprire la partita, al netto di Calhanoglu buio come i cieli di Udine, è stato ancora Ibrahim Diaz. L’elfo spagnolo è stato schierato come centrocampista offensivo di destra con una licenza per uccidere in Central Streets. Il risultato è stato che il sistema difensivo friulano ha subito degli errori importanti, perché Abramo ha portato non solo imprevedibilità ma anche sostanza. E sul suo futuro, come vi abbiamo detto nei giorni scorsi, il Milan ha intenzione di sedersi a un tavolo con il Real Madrid. Il valore del ragazzo, per ora, è di 25 milioni, ma c’è la volontà di fare un investimento significativo, anche se Calhanoglu rompe la corda del rinnovamento. Il Milan, intanto, gode della leadership in campionato e sta valutando la sfida di giovedì contro il Lille che potrebbe essere davvero decisiva per il primo posto nel Gruppo H di Europa League.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

PIANETASTREGA.COM È PARTECIPANTE AL PROGRAMMA ASSOCIATI DI AMAZON SERVICES LLC, UN PROGRAMMA DI PUBBLICITÀ AFFILIATO PROGETTATO PER FORNIRE AI SITI UN MEZZO PER GUADAGNARE TASSE PUBBLICITARIE IN E IN CONNESSIONE CON AMAZON.IT. AMAZON, IL LOGO AMAZON, AMAZONSUPPLY E IL LOGO AMAZONSUPPLY SONO MARCHI DI AMAZON.IT, INC. O LE SUE AFFILIATE. COME ASSOCIATO DI AMAZON, GUADAGNIAMO COMMISSIONI AFFILIATE SUGLI ACQUISTI IDONEI. GRAZIE, AMAZON PER AIUTARCI A PAGARE LE NOSTRE TARIFFE DEL SITO! TUTTE LE IMMAGINI DEL PRODOTTO SONO DI PROPRIETÀ DI AMAZON.IT E DEI SUOI ​​VENDITORI.
Pianeta Strega