“Rinnovare Jeju e la sua agenzia ogni settimana è il massimo. Ibra? Ho giocato fino a 41 anni …”

“Rinnovare Jeju e la sua agenzia ogni settimana è il massimo. Ibra? Ho giocato fino a 41 anni …”

Sky Sport ha intervistato Paolo Maldini nel pre-match di San Siro.

Sul Lille: “È davvero forte, è il secondo in Liga 1, e non solo in Champions League perché la loro stagione è terminata a marzo. Sarà un test importante, abbiamo la possibilità di giocare in casa e provare a finire le qualificazioni”.

Sui figli di Maldini e Yah a Milan e Lille: “Queste sono le tante belle storie che accadono quando giochi a Milan. Giorgio era uno dei giocatori più forti che il Milan avesse, e aveva una grande personalità”.

Sulla continuità: “Ho già visto a gennaio e febbraio tante cose positive. Questa continuità è sorprendente, ma dipende da una certa stabilità, dalle scelte della società e dei nostri allenatori”.

Sulle novità di Donnaruma e Kalhanoglu: “Ogni settimana va bene, i contatti ci sono, la chiarezza è molto chiara. Andiamo avanti con le varie trattative, nessuna settimana può essere migliore delle altre”.

Su Pioli e l’essere un giocatore del Milan: “Un allenatore deve essere come un calciatore professionista, e può avere una simpatia un tempo dimenticata. Ha girato diverse squadre, ed è la prima volta che viene ribadito a partire dai sei mesi di Esperimento. Era la cosa più logica da fare “.

Su Ibrahimovi: “In momenti inaspettati, ho detto che i giocatori uscenti non sono solo Donnaruma e Chalhanoglu. Ho giocato fino a 41 anni, ogni giocatore è diverso, Ibra è unico”.

Sullo scudetto: “Non so se siamo pronti a vincere, se non vinciamo lo scudetto alla fine di quest’anno non rimarremo delusi. Saremo delusi se non proveremo a fare del nostro meglio per arrivare al livello più alto possibile. I candidati come squadra rivale potrebbero essere rischiosi, ma c’è Anni nasce da una cosa incredibile “.

READ  Guarda il duo Zlatan Ibrahimovic e Sinisa Mihajlovic all'Italian Music Festival mentre la star milanese rivela l'arrivo di una motocicletta

Sul ruolo di manager: “Conoscevo le difficoltà di questo nuovo ruolo, e ho capito che dovevo imparare molto e sapevo che dovevo imparare di più. Le mie intuizioni dal 2018 ad oggi su come gestire una squadra sono piuttosto deprimenti. Come manager, è sempre importante avere una mentalità aperta. Sulle novità non c’è nessuna rivincita personale. Sono contento che il Milan sia primo in classifica e che i giocatori stiano lavorando “.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

PIANETASTREGA.COM È PARTECIPANTE AL PROGRAMMA ASSOCIATI DI AMAZON SERVICES LLC, UN PROGRAMMA DI PUBBLICITÀ AFFILIATO PROGETTATO PER FORNIRE AI SITI UN MEZZO PER GUADAGNARE TASSE PUBBLICITARIE IN E IN CONNESSIONE CON AMAZON.IT. AMAZON, IL LOGO AMAZON, AMAZONSUPPLY E IL LOGO AMAZONSUPPLY SONO MARCHI DI AMAZON.IT, INC. O LE SUE AFFILIATE. COME ASSOCIATO DI AMAZON, GUADAGNIAMO COMMISSIONI AFFILIATE SUGLI ACQUISTI IDONEI. GRAZIE, AMAZON PER AIUTARCI A PAGARE LE NOSTRE TARIFFE DEL SITO! TUTTE LE IMMAGINI DEL PRODOTTO SONO DI PROPRIETÀ DI AMAZON.IT E DEI SUOI ​​VENDITORI.
Pianeta Strega