Rocco conferma che IACHINI anche se l’allenatore è contro tutti. L’UDINESE è fondamentale. Sari, ecco le sue condizioni per dire sì alla Fiorentina. E poi la spalla, Mazari, semplice. Se non vuoi spendere perché non chiami Montella?

Rocco conferma che IACHINI anche se l’allenatore è contro tutti.  L’UDINESE è fondamentale.  Sari, ecco le sue condizioni per dire sì alla Fiorentina.  E poi la spalla, Mazari, semplice.  Se non vuoi spendere perché non chiami Montella?

Il futuro di Iachini è appeso a un filo sottilissimo per tutti, ma non con Rocco. Fino a ieri sera tardi, dopo una giornata frenetica, nonostante l’opinione dei dirigenti e la sfida delle prove calcistiche, lo zio America ha difeso la sua scelta estiva e ha confermato il suo allenatore a tempo indeterminato. Iacini resta allenatore della Fiorentina, metti in pace la tua anima. Nessuna meraviglia che Rocco sia così. Padre – il maestro a tutti gli effetti e sotto tutti gli aspetti, una persona che non intende mai negare una scelta e una decisione. Almeno non ora, non ora. La partita dell’Udinese sarà decisiva? Forse nemmeno quello. Secondo indiscrezioni, domenica prossima Rocco avrebbe potuto scagionare Iacinye in un solo caso: una drammatica sconfitta interna. Altrimenti continua, sperando in un miracolo del calcio, come ha fatto Montella l’anno scorso, ma il dio del calcio fa pochissimi miracoli. E così, mentre la palla propone di prendere una decisione rapida per salvare la stagione e rafforzare una squadra con ottime regole tecniche, Rocco continua il suo percorso. Così come ha fatto con Montella, come ha fatto con Chiesa. Dopotutto, è lui il capo, come spesso ama sottolineare, il denaro è di sua proprietà e ha il diritto di fare quello che vuole. Pazienza se il calcio ha altre regole e altre soluzioni. La scelta viene dall’intuizione del cuore, forse anche dal cuore, ma ora penso che in gioco sia solo l’orgoglio personale e non voglio mai ammettere di aver sbagliato. Qualcuno si chiederà come sia possibile che tu non ti accorga di quello che sta succedendo, ma succede quando non vuoi capire. Del resto, l’unica volta che ho parlato faccia a faccia con Rocco, mi ha detto chiaramente: “Nelle aziende per cui lavoro, ho sempre fatto in modo che tutti i manager dessero i migliori interpreti, anche quelli che non hanno lavorato, hanno lavorato per me”. La pensa così e spera di far crescere la sua affinità e fiducia in Yachine mentre tutto intorno a lui, non solo la disposizione, crolla.

READ  30 Migliori Tubolare Bici Da Corsa Testato e Qualificato

Yachini ha tutto contro di lui, la partita, i risultati, la squadra e soprattutto gran parte della dirigenza e della squadra. Interessante squadra tecnica, con buoni elementi per giocare, lontana dal vecchio calcio di Iachini e quindi pochissimo della sua squadra. Meno di lui rispetto alla scorsa stagione. Lo spiegano anche a Rocco, ma non riesce a sentirlo. In Quattro domeniche c’è stata solo una bella partita con il Toro (la squadra è allo sbando), con una buona Inter, ma tutte le modifiche sono state sbagliate e la partita è stata introdotta nel finale, con la Samp Ranieri che chiude la partita e il ricordo della lezione dello Spezia-Due ancora fresco. Cosa vuoi riassumere di più? Dopo di che, la posizione di Ribery non è sufficiente? Non basta un’esplosione di Biraghi? Non basta alla squadra triste che non sa cosa fare, non tira in porta e non sa nemmeno più difendersi? Ascoltare per novanta minuti un allenatore che urla con ansia alla sua squadra: “Gioca, gioca, gioca” e niente di più, mi imbarazza più del pareggio con lo Spezia. Mi sembrava quasi che Yachine stesse facendo di tutto per tirarlo fuori, ma mi sbagliavo decisamente. Rocco però è d’accordo, pensa che Yachini possa rimediare, che la squadra crescerà e non ci resta che sperare, e si spera, avere ragione … Tuttavia, la paura che stia andando via da un’altra stagione è forte, ma Non ha senso andare avanti. Rocco è Rocco e tu non sei C. Ma, ripeto, spero ancora che abbia ragione e da domenica la Fiorentina inizierà un’altra storia. E se non succede?

READ  Coppa America: gli italiani affermano che Luna Rossa possiede la scala della squadra neozelandese

I nomi presi in considerazione per il futuro sono numerosi, da Sari a Mazzari, da Simplici a Spalletti. Cominciamo con l’ipotesi del Surrey. È una grande idea che esiste da un po ‘di tempo, abbiamo lavorato su quel nome per la prossima stagione e ne abbiamo già parlato. L’idea di un programma ambizioso di fascia media ha sicuramente suscitato l’interesse dell’ex tecnico bianconero, ei mediatori stavano gettando le basi per iniziare un discorso. Se deve esserci un’accelerazione dovuta agli eventi di accelerazione dopo la partita contro l’Udinese, potrebbe complicare le cose per tanti motivi. Concordo con la tesi della Fiorentina (come per altri), ma ci sono degli ostacoli. Anche se il contratto con la Juventus sembra risolto, il caso è gestito dal coraggioso Ramadani, uomo di fiducia dell’allenatore, e anche questo si complica visto il suo rapporto con la Fiorentina. I mediatori hanno però chiarito quali siano le richieste di Sarri per abbracciare l’appassionato progetto della Fiorentina, ma è chiaro che sarà un passo indietro dopo Napoli, Chelsea e scudetto con la Juventus. Oltre allo stipendio alto (ma flessibile qui in vigore), la domanda si basa su un contratto a lungo termine (almeno tre anni) e sulla completa indipendenza rispetto al comparto tecnico per evitare situazioni spiacevoli come quelle che si spendono alla Juventus. Il personaggio alimenterà l’arena e questo è Roco lo sa, ma come appena detto non è ancora convinto. Ci sono poi altre aziende europee e italiane intorno a Sari che gli hanno chiesto di restare vigile per valutare la situazione. Uno di questi è Roma. Infine, Sarri è l’allenatore giusto per affrontare la squadra del mio vicino? Non mancano i dubbi su questa domanda. Di Spalletti abbiamo detto tante volte. L’anno scorso ha detto no al Milan perché non ha trovato il contratto di rescissione con l’Inter, perché vuole l’intero contratto che scadrà il prossimo giugno ed è in attesa di una grande occasione professionale. Mazzarri e Semplici sono bravi, il primo ha esperienza e approccio superiori, ma vengono da due eccezioni e per alcuni non saranno la soluzione perfetta. Nomi, ipotesi e suggerimenti. In ogni caso Rocco farà il suo lavoro come sempre. L’anno scorso Allegri è stato contattato per il lavoro di Montella, e sappiamo come è andata. Il calcio sembra facile, ma bisogna saperlo. O forse, mettiamola così, Rocco è sfortunato con gli allenatori. E se è davvero, come dicono alcuni, solo una domanda, diciamo moralmente, e Rocco che paga Montella e Iacini non vuole pagare un terzo allenatore? Ho la libertà di suggerire una soluzione indesiderata e meno consigli che non posso fornire: ma perché non riavere Montella? È di natura provocatoria, ma questa squadra tecnica, con la qualità e il talento, potrebbe essere perfetta per il calcio Vincenzo che è ancora a libro paga fino a giugno. Avete mai visto …

READ  Alex Zanardi, esci: come stai?

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

PIANETASTREGA.COM È PARTECIPANTE AL PROGRAMMA ASSOCIATI DI AMAZON SERVICES LLC, UN PROGRAMMA DI PUBBLICITÀ AFFILIATO PROGETTATO PER FORNIRE AI SITI UN MEZZO PER GUADAGNARE TASSE PUBBLICITARIE IN E IN CONNESSIONE CON AMAZON.IT. AMAZON, IL LOGO AMAZON, AMAZONSUPPLY E IL LOGO AMAZONSUPPLY SONO MARCHI DI AMAZON.IT, INC. O LE SUE AFFILIATE. COME ASSOCIATO DI AMAZON, GUADAGNIAMO COMMISSIONI AFFILIATE SUGLI ACQUISTI IDONEI. GRAZIE, AMAZON PER AIUTARCI A PAGARE LE NOSTRE TARIFFE DEL SITO! TUTTE LE IMMAGINI DEL PRODOTTO SONO DI PROPRIETÀ DI AMAZON.IT E DEI SUOI ​​VENDITORI.
Pianeta Strega