Smith prevede “otto anni” prima che l’Italia possa competere con i rivali di rugby

Smith prevede “otto anni” prima che l’Italia possa competere con i rivali di rugby

L’allenatore Franco Smith ha previsto che la giovane squadra italiana che sta costruendo potrebbe impiegare otto anni per essere in grado di competere al più alto livello di rugby.

Gli Azzurri sono caduti alla 30esima sconfitta consecutiva nel Sei Nazioni con una sconfitta per 48-10 contro l’Irlanda migliorata sabato a Roma.

Gli irlandesi hanno segnato sei mete allo Stadio Olimpico per la prima vittoria in tre presenze in questa stagione.

Tutti i punti dell’Italia sono arrivati ​​nel primo tempo con una meta di Johan Meyer che ha acceso la speranza in vista della ripresa con Paolo Garbisi che ha segnato un rigore e ha realizzato una trasformazione.

“Dobbiamo tutti supportare questi ragazzi perché in sette-otto anni questa squadra sarà competitiva con tutti”, ha detto Smith, che ha preso il comando dopo che Conor O’Shea ha lasciato dopo la Coppa del Mondo 2019.

“Prima di camminare, dovremo strisciare”.

Sono finiti i giorni in cui l’Italia ha battuto l’Irlanda due volte in un anno, nel 1997, prima a Dublino contro una squadra che comprendeva O’Shea e Bologna.

Tra i due, l’Italia ha anche ottenuto una vittoria sulla Francia a Grenoble.

L’Italia è entrata a far parte delle cinque nazioni più grandi nel 2000, ma da allora ha preso il “cucchiaio di legno” 15 volte.

Sebbene non vinca il torneo da sei anni dopo aver battuto la Scozia a Murrayfield, Smith crede che l’Italia sia sulla buona strada per tifare i giovani talenti, elogiando le prestazioni di Garbisi e Jacopo Trulla, 20 anni.

“Garbisi sta crescendo di partita in partita e anche Trulla”, ha continuato Smith.

READ  Il capodanno italiano bloccato fa aumentare le vendite di cibo

“Purtroppo al momento non siamo legati all’Irlanda”.

Carlo Canna, 28 anni, è il giocatore più esperto d’Italia, il mezzo pallone ha vinto la sua 50esima presenza contro gli irlandesi.

Il sudafricano Smith, 48 anni, ha aggiunto: “Ma dobbiamo rendere omaggio all’Irlanda, che era sotto pressione dopo due sconfitte e arrivata alla Roma con grande determinazione.

“Al momento sono migliori di noi, anche se stiamo facendo di tutto per diventare come l’Irlanda”.

Gli Azzurri hanno concesso 139 punti nelle ultime tre partite, grazie in gran parte a una difesa porosa.

La loro ultima vittoria a Roma risale al 2013.

“Siamo una squadra giovane che ha bisogno di crescere”, ha aggiunto il capitano Luca Bigi, 29 anni.

“Siamo frustrati, ma la crescita arriva anche da questi giochi.

“Siamo sotto attacco da tutte le parti, ma da capitano posso dire che il cuore e la mente ci sono sempre stati”.

ea / dj

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

PIANETASTREGA.COM È PARTECIPANTE AL PROGRAMMA ASSOCIATI DI AMAZON SERVICES LLC, UN PROGRAMMA DI PUBBLICITÀ AFFILIATO PROGETTATO PER FORNIRE AI SITI UN MEZZO PER GUADAGNARE TASSE PUBBLICITARIE IN E IN CONNESSIONE CON AMAZON.IT. AMAZON, IL LOGO AMAZON, AMAZONSUPPLY E IL LOGO AMAZONSUPPLY SONO MARCHI DI AMAZON.IT, INC. O LE SUE AFFILIATE. COME ASSOCIATO DI AMAZON, GUADAGNIAMO COMMISSIONI AFFILIATE SUGLI ACQUISTI IDONEI. GRAZIE, AMAZON PER AIUTARCI A PAGARE LE NOSTRE TARIFFE DEL SITO! TUTTE LE IMMAGINI DEL PRODOTTO SONO DI PROPRIETÀ DI AMAZON.IT E DEI SUOI ​​VENDITORI.
Pianeta Strega