5 stelle italiane si dividono su Draghi ed espellono 15 senatori

5 stelle italiane si dividono su Draghi ed espellono 15 senatori

ROMA – Il Movimento Cinque Stelle italiano ha detto giovedì che 15 dei suoi senatori sarebbero stati espulsi dal partito dopo aver votato “no” in un voto di fiducia al neo-governo del premier Mario Draghi.

La decisione ha illustrato quanto male la nomina di Draghi abbia diviso il 5 stelle, il cui partito è stato creato come un movimento di protesta popolare e anti-establishment, in opposizione all’establishment bancario filoeuropeo come nuovo primo ministro rappresenta per molti membri. Draghi è l’ex presidente della Banca centrale europea ed è stato governatore della Banca d’Italia.

Il movimento, il più grande detrattore dei voti alle elezioni politiche italiane del 2018, ha comunque deciso di sostenere Draghi per senso di responsabilità nazionale, vista la crisi posta dalla pandemia di coronavirus e la conseguente devastazione economica.

In una dichiarazione sulla pagina Facebook delle 5 stelle, il leader del partito Vito Crimi ha detto che tutti i 15 senatori sarebbero stati espulsi, ma ha ammesso che il 5 stelle ha sostenuto con riluttanza un governo guidato da Draghi.

Secondo il regolamento del Movimento 5 Stelle, i legislatori possono essere espulsi se votano contrariamente alle posizioni dei membri registrati del partito, che hanno voce in capitolo nelle singole proposte attraverso una piattaforma online che è il segno distintivo del partito. marca. democrazia diretta. “

In un voto di adesione la scorsa settimana, il 59% dei 5 stelle ha sostenuto Draghi, influenzato in parte dai suoi piani per enfatizzare politiche di crescita sostenibili dal punto di vista ambientale.

Il presidente Sergio Mattarella ha invitato Draghi, 73 anni, a formare un governo dopo che un piccolo partito ha ritirato il suo sostegno al governo a 5 stelle guidato dall’ex primo ministro Giuseppe Conte.

READ  Bel attacco, il killer tunisino è atterrato a Lampedusa e identificato su Bari-Corriere.it

Inizialmente, il 5 stelle si è rifiutato di sostenere Draghi, furioso che un gioco di potere avesse rovesciato Conte, fatto precipitare il Paese in una crisi di governo e portato alla nomina di un tecnocrate a primo ministro al di fuori del normale processo elettorale.

Draghi ha istituito un governo di unità su larga scala che include ministri dei partiti a 5 stelle, di centro-destra e di sinistra, nonché tecnocrati a capo dei ministeri chiave.

Il suo governo ha vinto facilmente il suo primo voto di fiducia mercoledì sera, quando i senatori hanno votato 262-40 con due astensioni a favore del suo governo. Unendosi ai 15 disertori a 5 stelle c’erano membri del partito di destra Fratelli d’Italia.

Altri legislatori a 5 stelle che vanno contro la linea del partito potrebbero anche essere espulsi dopo un voto di fiducia alla Camera dei Rappresentanti in programma giovedì più tardi. Ancora una volta, Draghi dovrebbe facilmente ottenere un forte sostegno da parte della maggioranza.

Caricamento in corso…

Caricamento in corso…Caricamento in corso…Caricamento in corso…Caricamento in corso…Caricamento in corso…

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

PIANETASTREGA.COM È PARTECIPANTE AL PROGRAMMA ASSOCIATI DI AMAZON SERVICES LLC, UN PROGRAMMA DI PUBBLICITÀ AFFILIATO PROGETTATO PER FORNIRE AI SITI UN MEZZO PER GUADAGNARE TASSE PUBBLICITARIE IN E IN CONNESSIONE CON AMAZON.IT. AMAZON, IL LOGO AMAZON, AMAZONSUPPLY E IL LOGO AMAZONSUPPLY SONO MARCHI DI AMAZON.IT, INC. O LE SUE AFFILIATE. COME ASSOCIATO DI AMAZON, GUADAGNIAMO COMMISSIONI AFFILIATE SUGLI ACQUISTI IDONEI. GRAZIE, AMAZON PER AIUTARCI A PAGARE LE NOSTRE TARIFFE DEL SITO! TUTTE LE IMMAGINI DEL PRODOTTO SONO DI PROPRIETÀ DI AMAZON.IT E DEI SUOI ​​VENDITORI.
Pianeta Strega