50mila nuovi contagi nelle ultime 24 ore

50mila nuovi contagi nelle ultime 24 ore

Il Francia È tornato da oggi 30 ottobre in uno stato di isolamento, il “confinamento” nazionale che Macron ha lanciato almeno fino a dicembre, ma il giorno in cui è apparso per la prima volta il nuovo sistema di restrizioni. Si avvicina a 50.000 casi positivi giornalieri Covid-19. Proprio come lo scorso fine settimana. Secondo i dati di Santé Publique, i casi sono stati positivi nelle ultime 24 ore 49.215, Contro il 47.637 da ieri.

La Francia attende la folle chiusura del traffico. 700 chilometri di linee di segnaletica intorno a Parigi

Il tasso di positività ha ora raggiunto il 20%. Le salviettine settimanali ora sfiorano i 2 milioni (1.930.783). E ha registrato 256 morti da ieri, rispetto ai 235 di ieri. Il numero totale sale a 36.6565, comprese le vittime in case di cura e istituti per disabili.

La Germania sta “chiudendo” l’Italia

Nel frattempo, le frontiere interne dell’Unione europea rimangono formalmente aperte, ma l’epidemia è così fuori controllo che le barriere di protezione tra i paesi sono state di fatto ripristinate. Questo è il caso GermaniaQuesto ha ordinato la quarantena di chiunque provenisse daItalia, tranne Calabria. Un altro segno che il virus autunnale sta mantenendo l’Europa in uno stato di apnea. a partire dal BelgioChe è a un passo da Chiusura completa, per me Spagna, dove le scuole hanno chiuso 10.000 semestri. Anche l’Austria, dove domani il governo Kurtz annuncerà un nuovo governoo Prenotazioni: gli ospedali sono ora entro i loro limiti, quindi le fermate in ristoranti, cinema, teatri, matrimoni e coprifuoco dalle 20:00 alle 6:00 e le scuole rimarranno aperte. Tutti i paesi europei si stanno preparando per lo stesso terribile scenario accaduto la scorsa primavera. Anche la Germania è costretta a farlo. Lì i numeri giornalieri sono meno allarmanti di quelli degli altri, ma la crescita è fenomenale: più di 18.600 nuovi contagi in 24 ore, 2.000 in più il giorno precedente. A novembre, il paese entrerà in un cosiddetto sistema di “luci di arresto”, con bar, ristoranti e tutti i luoghi di intrattenimento chiusi e negozi e scuole lasciati aperti. Come ulteriore misura di contenimento, è stato aggiornato l’elenco delle aree a rischio Malattia di coronavirus.

Pressione di viaggio

Quasi tutta l’Italia, che ha varcato la soglia dei 30.000 contagi giornalieri, ne fa parte con l’Austria. Ciò significa che dal 1 ° novembre le autorità tedesche sconsigliano tutti i viaggi nella penisola, ad eccezione della Calabria. Chi decide di partire, al suo ritorno, dovrà osservare la quarantena, oppure sottoporsi a un test e attendere l’esito negativo fino a quando non potrà uscire di nuovo di casa. Le restrizioni di viaggio tedesche, già applicate a Croazia, Slovenia, Ungheria, Bulgaria e Cipro, dimostrano ancora una volta che di fronte all’emergenza, i governi tendono ad agire unilateralmente. Nonostante gli appelli dell’Unione Europea per un approccio comune alle restrizioni: “L’unica via da seguire – ha sottolineato il commissario alla Salute Stella Kyriakides – è conquistare la fiducia dei cittadini”.

video

Chiusura in Francia

Anche Parigi, come Berlino, è sulla sua strada. In Francia è già entrato in vigore un leggero divieto, dopo settimane di costante aumento del numero di contagi. La maggioranza dei francesi, oltre il 70%, sembra concordare sul ritorno alla reclusione quasi totale. Il dato emerge da uno studio dell’istituto di consulenza Odoxa-Dentsu per Le Figaro e France Info, in cui il presidente Emmanuel Macron ha ottenuto 9 punti in più rispetto a quando ha dichiarato il coprifuoco due settimane fa. Stiamo chiudendo anche in Belgio. Il primo ministro Alexandre de Crowe ha annunciato nuove e più dure misure per cercare di contenere la diffusione del contagio, cresciuta del 38% in una settimana. Ha avvertito di “misure dell’ultima occasione”. A partire dal 2 novembre, tutti i negozi non essenziali saranno chiusi per un mese e mezzo. Lo stesso accade con le professioni che richiedono contatti come parrucchieri ed estetisti. Le scuole saranno chiuse fino al 15 novembre. Il lavoro a distanza sarà obbligatorio.

Spagna

D’altra parte, la Spagna spera ancora di evitare un blocco totale. Il ministro della Sanità Salvador Illa ha stimato: “Con le misure attualmente adottate, non sarà necessario ricorrere al confinamento domiciliare”, ritenendo che le restrizioni adottate dalle regioni autonome regionali possano “aggiustare” la curva del contagio. Anche così, i dati nazionali continuano a peggiorare: quasi 25.600 infezioni al giorno, un nuovo record. Dall’inizio dell’anno scolastico sono state chiuse 10.000 aule in 159 scuole. È prevista anche una nuova campagna in Grecia. L’annuncio è stato rinviato solo di un giorno a causa del terremoto che ha scosso il Mar Egeo.

Ultimo aggiornamento: 31 ottobre, 01:55


© Riproduzione riservata

READ  Biden sceglie Deb Haaland come Segretario degli Interni. Primo cittadino statunitense a presiedere una divisione - Corriere.it

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

PIANETASTREGA.COM È PARTECIPANTE AL PROGRAMMA ASSOCIATI DI AMAZON SERVICES LLC, UN PROGRAMMA DI PUBBLICITÀ AFFILIATO PROGETTATO PER FORNIRE AI SITI UN MEZZO PER GUADAGNARE TASSE PUBBLICITARIE IN E IN CONNESSIONE CON AMAZON.IT. AMAZON, IL LOGO AMAZON, AMAZONSUPPLY E IL LOGO AMAZONSUPPLY SONO MARCHI DI AMAZON.IT, INC. O LE SUE AFFILIATE. COME ASSOCIATO DI AMAZON, GUADAGNIAMO COMMISSIONI AFFILIATE SUGLI ACQUISTI IDONEI. GRAZIE, AMAZON PER AIUTARCI A PAGARE LE NOSTRE TARIFFE DEL SITO! TUTTE LE IMMAGINI DEL PRODOTTO SONO DI PROPRIETÀ DI AMAZON.IT E DEI SUOI ​​VENDITORI.
Pianeta Strega