Il telescopio Hubble scopre 6 enormi galassie misteriosamente morte

Il telescopio Hubble scopre 6 enormi galassie misteriosamente morte

Alexandra Larkin – CBS News

Gli scienziati che studiano le prime galassie quest’anno sono rimasti scioccati nello scoprire sei enormi galassie che sembrano essere morte durante il periodo di nascita delle stelle più attivo dell’universo. Il telescopio spaziale Hubble della NASA ha spiato sei galassie, che sembrano aver esaurito l’idrogeno freddo necessario per formare le stelle, mentre la maggior parte delle altre galassie ha rapidamente prodotto nuove stelle.

“A questo punto nel nostro universo, tutte le galassie dovrebbero formare molte stelle. È l’apice dell’era della formazione stellare”, ha affermato Kate Whitaker, professore associato presso l’Università del Massachusetts ad Amherst e autrice principale del libro studi recenti Sulle sei galassie, in comunicato stampa. “Allora, cos’è successo a tutto il gas freddo in queste galassie così presto?”

Senza l’idrogeno freddo necessario per nutrire le stelle e far nascere nuove stelle, le galassie sono essenzialmente morte. Inoltre non sono in grado di rigenerarsi, anche se assorbono piccole galassie vicine e assorbono gas. Whitaker ha detto che l’atto di risucchiare le galassie morte ha solo “fatto saltare in aria”.

Ma la causa della loro morte in primo luogo rimane un mistero.

Un buco nero supermassiccio al centro della galassia si è acceso e ha riscaldato tutto il gas? Supponiamo Whitaker. “Se è così, il gas potrebbe essere ancora lì, ma ora fa caldo. O forse è stato espulso e ora gli viene impedito di tornare nella galassia. O la galassia ha esaurito tutto e la fornitura è stata interrotta?”

stsci-01fbmbmqz74kr0rr07x89j6fdr.png
Queste immagini sono composte dal telescopio spaziale Hubble della NASA e dall’Atacama Large Millimeter/ Millimeter Array (ALMA). Immagine annotata a sinistra, immagine non annotata a destra. Crediti: Elaborazione delle immagini: Joseph DePasquale (STSCI)

“Queste sono alcune delle domande aperte che continueremo a esplorare con nuove osservazioni in futuro”, ha aggiunto Whitaker.

READ  Osservazione spaziale: la NASA si unisce alla missione giapponese per studiare l'atmosfera del sole | Ambiente

Gli astronomi hanno utilizzato Hubble per individuare le galassie e poi, utilizzando il Large Millimeter/ Submillimeter Atacama Array (ALMA) nel nord del Cile, i ricercatori sono stati in grado di rilevare se le galassie contenevano polvere fredda che indicava la presenza di grandine. idrogeno gassoso.

Ma poiché le galassie erano così antiche e così lontane, gli scienziati non sarebbero stati in grado di rilevarle senza una tecnica nota come “lente gravitazionale”, ha spiegato la NASA. Il team ha utilizzato enormi ammassi di galassie più vicini alla Terra come telescopi naturali. La luce degli oggetti sullo sfondo è amplificata dalla gravità di questi ammassi. Secondo la NASA, quando le galassie molto distanti si trovano dietro un ammasso, appaiono allungate e ingrandite nelle immagini, aiutando gli astronomi a vedere dettagli che altrimenti andrebbero persi senza l’ingrandimento degli ammassi di galassie.

“Utilizzando una forte lente gravitazionale come un normale telescopio, possiamo trovare le galassie più lontane, più massicce e le prime a fermare la loro formazione stellare”, ha detto Whitaker. “Mi piace pensarlo come fare scienza negli anni ’30 o ’40 – utilizzando potenti telescopi spaziali di nuova generazione – ma oggi invece combinando le capacità di Hubble e ALMA, che è potenziata dalla potente lente”.

Il team ha raccolto il campione più grande finora di queste rare galassie morte nell’universo primordiale, ha affermato Muhammad Akhchik, ricercatore principale per il Programma di osservazione Hubble.

Foto: Joseph DePasquale (STSCI)

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

PIANETASTREGA.COM È PARTECIPANTE AL PROGRAMMA ASSOCIATI DI AMAZON SERVICES LLC, UN PROGRAMMA DI PUBBLICITÀ AFFILIATO PROGETTATO PER FORNIRE AI SITI UN MEZZO PER GUADAGNARE TASSE PUBBLICITARIE IN E IN CONNESSIONE CON AMAZON.IT. AMAZON, IL LOGO AMAZON, AMAZONSUPPLY E IL LOGO AMAZONSUPPLY SONO MARCHI DI AMAZON.IT, INC. O LE SUE AFFILIATE. COME ASSOCIATO DI AMAZON, GUADAGNIAMO COMMISSIONI AFFILIATE SUGLI ACQUISTI IDONEI. GRAZIE, AMAZON PER AIUTARCI A PAGARE LE NOSTRE TARIFFE DEL SITO! TUTTE LE IMMAGINI DEL PRODOTTO SONO DI PROPRIETÀ DI AMAZON.IT E DEI SUOI ​​VENDITORI.
Pianeta Strega