Le cose vanno molto male in Belgio

Le cose vanno molto male in Belgio

In Belgio, la seconda ondata di epidemia di coronavirus sta peggiorando. Il ministro della Salute Frank Vandenbroek Egli ha detto Il Paese rischia di essere travolto da uno “tsunami” di vittime e la situazione nel Paese è stata identificata come “la peggiore di tutta Europa”. Vandenbroek ha detto che il governo è in grado di controllare la progressione dell’infezione con “grande difficoltà” e che se il numero di ricoveri per COVID-19 continua ad aumentare, gli ospedali belgi dovranno rimandare il trattamento dei pazienti affetti da altre malattie.

Attualmente I pazienti affetti da COVID-19 negli ospedali belgi sono 2.774Di loro, 446 sono in terapia intensiva. Il numero dei contagi ha continuato ad aumentare nelle ultime settimane e di conseguenza è aumentato il numero dei ricoveri. Tra il 10 e il 16 ottobre si sono verificati in media 8.400 nuovi casi al giorno, con un aumento del 69% rispetto alla settimana precedente. Tra il 13 e il 19 ottobre si sono verificati in media circa 266 nuovi ricoveri al giorno, contro una media di circa 200 nella settimana precedente.

Dall’inizio dell’epidemia sono stati eseguiti più di 4,2 milioni di test in Belgio, con una popolazione di circa 11 milioni e 400.000 abitanti. La scorsa settimana sono stati prelevati più di 55.000 tamponi e, cosa preoccupante, il 15,3% dei test è risultato positivo, rispetto al 13,5% della scorsa settimana. Le infezioni confermate nelle ultime due settimane per 100.000 persone sono state 816. In Italia la percentuale di persone positive è passata dal 2,1 per cento del 2 ottobre al 9,4 per cento del 19, mentre le infezioni registrate nelle ultime due settimane sono poche, più di 100 per 100.000 abitanti.

READ  "Gli stranieri ci sono e c'è un accordo con gli Stati Uniti e Trump sa tutto".

Belgio, solo un mese fa, È stato citato dal Segretario di Stato britannico per la salute e il benessere, Matt Hancock, come modello Per contrastare la seconda ondata di infortuni dopo il calo di agosto. Hancock ha elogiato Modello belga delle cosiddette “bolle sociali”Piccoli gruppi di amici e familiari, separati gli uni dagli altri, sono stati effettivamente testati durante la prima ondata. Hancock ha utilizzato l’esempio del modello belga per convincere l’opinione pubblica britannica della necessità di introdurre la cosiddetta “regola del 6”, ovvero il divieto di incontrare più di sei persone di diversi gruppi familiari.

Tuttavia, i contagi in Belgio hanno ripreso a crescere a settembre, in coincidenza con la riapertura delle scuole dopo la pausa estiva e la ripresa di tutte le attività produttive. Il 14 ottobre è stato registrato quotidianamente il maggior numero di nuovi casi Infezione dall’inizio dell’epidemia: 10932. Nel tentativo di arginare l’aumento delle infezioni lunedì, il governo ha imposto nuove restrizioni, come la riduzione del numero di persone ammesse nella bolla sociale a un unico “stretto contatto” al di fuori della famiglia. Quattro ospiti, che possono essere sostituiti ogni due settimane, possono visitare la casa, rispettando la distanza fisica.

Inoltre, dal lunedì e per quattro settimane, tutti i bar e ristoranti in Belgio sono chiusi. La vendita di bevande alcoliche dopo le otto di sera è vietata ed è stato imposto il coprifuoco tra mezzanotte e le cinque del mattino. Il nuovo primo ministro belga, Alexandre de Crowe, ha detto venerdì scorso che la situazione nel Paese è “più pericolosa” di quanto non fosse a marzo prima del blocco. Intanto il governo è fortemente criticato per il suo sistema di tracciamento delle infezioni, e soprattutto per l’elevato numero di persone che non sono in grado di sottoporsi al test e per i lunghi periodi di tempo in cui emergono i risultati. Il governo ha annunciato lunedì che le capacità di test sarebbero state temporaneamente disponibili per i pazienti che mostrano sintomi come priorità, con i laboratori che alla fine della scorsa settimana hanno dichiarato di non essere più in grado di gestire l’afflusso di test.

READ  Infezione a scuola, Bella (M5S): "Le persone di età compresa tra i 14 ei 18 anni sono più a rischio, ma sono già in DA .. Non c'è rischio zero da nessuna parte". [INTERVISTA]

Secondo gli espertiIn Belgio, non raggiungerà il numero massimo di infezioni da coronavirus prima della fine di ottobre. Poi, secondo l’epidemiologo Pierre Van Damme, nei primi giorni di novembre, l’aumento dei casi dovrebbe stabilizzarsi a seguito delle nuove misure restrittive che devono iniziare ad agire.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

PIANETASTREGA.COM È PARTECIPANTE AL PROGRAMMA ASSOCIATI DI AMAZON SERVICES LLC, UN PROGRAMMA DI PUBBLICITÀ AFFILIATO PROGETTATO PER FORNIRE AI SITI UN MEZZO PER GUADAGNARE TASSE PUBBLICITARIE IN E IN CONNESSIONE CON AMAZON.IT. AMAZON, IL LOGO AMAZON, AMAZONSUPPLY E IL LOGO AMAZONSUPPLY SONO MARCHI DI AMAZON.IT, INC. O LE SUE AFFILIATE. COME ASSOCIATO DI AMAZON, GUADAGNIAMO COMMISSIONI AFFILIATE SUGLI ACQUISTI IDONEI. GRAZIE, AMAZON PER AIUTARCI A PAGARE LE NOSTRE TARIFFE DEL SITO! TUTTE LE IMMAGINI DEL PRODOTTO SONO DI PROPRIETÀ DI AMAZON.IT E DEI SUOI ​​VENDITORI.
Pianeta Strega