Polline: Sinagra, 9 punti critici per scelta informata – Friuli VG

Polline: Sinagra, 9 punti critici per scelta informata – Friuli VG

Consiglio di Amministrazione del Dipartimento di Cardiovascolare ASUGI-Università di Trieste

(ANSA) – TRIESTE, 25 dic. – Il beneficio della vaccinazione e le nove criticità rispetto ai vaccini SARS CoV2, per una scelta consapevole. A far riferimento a loro è il responsabile del reparto.

Gianfranco Senagra, Università Cardiovascolare ASUGI, ricorda che ci sono più di 40 vaccini nella fase di studio clinico e più di 10 nella fase di valutazione dell’efficacia negli studi clinici di Fase 3.

Sono vaccini diversi da quelli utilizzati fino ad ora che utilizzano virus o componenti attenuati o inattivati ​​per stimolare la risposta immunitaria e la produzione di anticorpi.

Pfizer / BioNTech e Moderna utilizzano l’RNA messaggero (mRNA) che utilizza il processo delle cellule umane per produrre proteine ​​per suscitare una risposta immunitaria.

Il ChAdOx1 nCoV-19 / AZD1222 (Università di Oxford, AstraZeneca e Serum Institute of India) si basa su un vettore di adenovirus di scimpanzé che esprime la proteina spike.

I vaccini a RNA sono tali da poter essere sviluppati in laboratorio con materiali prontamente disponibili. Sono somministrati per iniezione intramuscolare e in due cicli di iniezione (Pfizer a 21 giorni di distanza; Moderna 28) ei soggetti devono essere monitorati. Il primo è destinato a persone di età pari o superiore a 16 anni e richiede lo stoccaggio e la ricarica a -70 ° C; mRNA 1273 (Moderna) è per individui di età compresa tra 18 anni e può essere conservato a -20 ° C (dovrebbe essere stabile per 30 giorni a 2-8 ° C).

L’EMA ha autorizzato il commercio condizionato di Pfizer-BioNTech nell’Unione Europea a persone che hanno almeno 16 anni; È già concesso in licenza in USA, GB, Canada. L’EMA, se applicabile, concluderà la valutazione su mRNA-1273 Moderna il 6 gennaio. Il vaccino mRNA Pfizer è stato efficace al 95% nel prevenire COVID-19 in due mesi in uno studio clinico randomizzato con più di 40.000 partecipanti. Lo studio ha mostrato una diminuzione del 95% dei casi asintomatici di COVID-19 nelle persone che hanno ricevuto il vaccino (8 casi su 18.198) rispetto a coloro che hanno ricevuto un placebo (162 su 18.198). Lo studio ha anche mostrato un’efficacia di circa il 95% nei partecipanti ad alto rischio di contrarre il virus COVID-19 grave. Non ci sono dati sufficienti per valutare l’efficacia del vaccino in persone già infettate da COVID-19. (maniglia).

READ  Banca centrale europea, 11 telefonate del capo economista Lynn agli investitori per “fare chiarezza” Lagarde- Corriere.it

Riproduzione riservata © Copyright ANSA


PIANETASTREGA.COM È PARTECIPANTE AL PROGRAMMA ASSOCIATI DI AMAZON SERVICES LLC, UN PROGRAMMA DI PUBBLICITÀ AFFILIATO PROGETTATO PER FORNIRE AI SITI UN MEZZO PER GUADAGNARE TASSE PUBBLICITARIE IN E IN CONNESSIONE CON AMAZON.IT. AMAZON, IL LOGO AMAZON, AMAZONSUPPLY E IL LOGO AMAZONSUPPLY SONO MARCHI DI AMAZON.IT, INC. O LE SUE AFFILIATE. COME ASSOCIATO DI AMAZON, GUADAGNIAMO COMMISSIONI AFFILIATE SUGLI ACQUISTI IDONEI. GRAZIE, AMAZON PER AIUTARCI A PAGARE LE NOSTRE TARIFFE DEL SITO! TUTTE LE IMMAGINI DEL PRODOTTO SONO DI PROPRIETÀ DI AMAZON.IT E DEI SUOI ​​VENDITORI.
Pianeta Strega