“Attenti al neutrino, potrebbe riservare altre sorprese.” – Corriere.it

“Attenti al neutrino, potrebbe riservare altre sorprese.” – Corriere.it

È stato come scoprire l’America, inaspettata e imprevedibile, che cambia tutto. Come Cristoforo Colombo, Takaki Kagita ha scoperto un nuovo mondo: un neutrino ha una massa molto piccola ma non uguale a zero. Da qui una serie di risultati, come una revisione del Modello Standard che descrive la fisica delle particelle, che è la teoria più accurata che abbiamo per descrivere le interazioni in modo infinitamente piccolo, ma con conseguenze per le dimensioni infinite dell’universo. Com’è adesso e il suo sviluppo.

Al Festival della Scienza di Genova

“Penso che il modello standard funzioni ancora bene”, ha risposto il professor Cajita alle domande Corriere della Sera. Lo scienziato giapponese è vincitore del premio Nobel per la fisica nel 2015, Sarà presente alla trasmissione al Festival della Scienza di Genova. “Il modello standard sta ancora andando bene, ma la scoperta della massa del neutrino indica che deve essere studiata per spiegare la nuova scoperta”.

La massa del neutrino

La massa del neutrino indica che questa particella onnipresente nell’universo – ogni secondo che miliardi di neutrini passano attraverso il nostro corpo senza rendersene conto – interagisce debolmente con il campo di Higgs. Dato che il numero di neutrini è molto alto, potrebbero formare materia oscura, una sostanza di cui abbiamo solo conoscenza indiretta a causa degli effetti che produce, come la gravità che consente alle stelle galattiche di stare insieme e non sfuggire all’ombra a causa della forza centrifuga. “La somma delle masse dei neutrini è ancora relativamente piccola rispetto all’universo”, spiega il professore all’Università di Tokyo. “Devono esserci altre particelle che compongono la materia oscura.”

READ  Come far imparare la matematica a tuo figlio in tre semplici passaggi
Prevedi Bruno Pontecorvo

La massa del neutrino è stata il risultato di un’altra scoperta di Kagita nel 1998 di esperimenti con Superkamiokande sui raggi cosmici in una miniera giapponese. Ciò che è stato dimostrato è l’oscillazione dei neutrini, un fenomeno complesso predetto da Bruno Pontecorvo nel 1957. Cagita afferma che “i prossimi esperimenti con i neutrini, che potrebbero fornirci una chiave per comprendere l’origine della materia nell’universo, saranno così ampi e complessi da implicare necessariamente una significativa cooperazione internazionale tra istituzioni. Scientifici e ricercatori. “

La prossima grande scoperta

Nei primi 20 anni del 21 ° secolo, sono stati raggiunti risultati scientifici straordinari come la scoperta del bosone di Higgs e delle onde gravitazionali. Cosa ci aspettiamo? “Sto pensando a un protone in decomposizione. Mi piace pensare che questa scoperta, insieme alla piccola massa del neutrino, costituisca il primo passo importante per arrivare alla teoria della grande unificazione con la gravità “.

18 ottobre 2020 (modifica il 18 ottobre 2020 | 21:46)

© Riproduzione riservata

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

PIANETASTREGA.COM È PARTECIPANTE AL PROGRAMMA ASSOCIATI DI AMAZON SERVICES LLC, UN PROGRAMMA DI PUBBLICITÀ AFFILIATO PROGETTATO PER FORNIRE AI SITI UN MEZZO PER GUADAGNARE TASSE PUBBLICITARIE IN E IN CONNESSIONE CON AMAZON.IT. AMAZON, IL LOGO AMAZON, AMAZONSUPPLY E IL LOGO AMAZONSUPPLY SONO MARCHI DI AMAZON.IT, INC. O LE SUE AFFILIATE. COME ASSOCIATO DI AMAZON, GUADAGNIAMO COMMISSIONI AFFILIATE SUGLI ACQUISTI IDONEI. GRAZIE, AMAZON PER AIUTARCI A PAGARE LE NOSTRE TARIFFE DEL SITO! TUTTE LE IMMAGINI DEL PRODOTTO SONO DI PROPRIETÀ DI AMAZON.IT E DEI SUOI ​​VENDITORI.
Pianeta Strega