Condizioni meteorologiche estreme su un esopianeta di lava

Condizioni meteorologiche estreme su un esopianeta di lava

è un Il mondo sta bruciando abbastanza da meritare un titolo Pianeta di lava. Stiamo parlando di K2-141b Un esopianeta delle dimensioni della Terra con superficie, oceano e atmosfera sono tutti costituiti dagli stessi componenti derivato da Fumante Rocce.

Secondo gli studiosi di McGill University, A partire dal York University E ilIstituto indiano di educazione scientificaE l’aria e Corso meteorologico A partire dal Questo mondo è molto strano, con venti ipersonici che accelerano da 5.000 chilometri all’ora e un oceano di magma profondo 100 chilometri. Lo studio è stato pubblicato nell’Avviso mensile della Royal Astronomical Society.

Per caratterizzare questo pianeta unico, gli scienziati hanno utilizzato simulazioni al computer realizzate dai dati del telescopio Spitzer I risultati hanno mostrato che condizioni meteorologiche estreme possono alterare in modo permanente le condizioni della superficie e dell’atmosfera del pianeta.

Grazie a quale modulo Ricreando le condizioni di un esopianeta, il team di ricercatori ha scoperto che circa due terzi del pianeta K2-141b sono esposti Luce diurna permanente. K2-141b appartiene in realtà a un sottoinsieme di pianeti rocciosi in orbita vicino alla loro stella. Questa vicinanza mantiene chiuso l’esopianeta, con lo stesso lato sempre rivolto verso di esso stella. Il Lato notturno Sperimentare Temperature gelide meno di Meno 200 gradi. Il Lato giorno Invece mi tocca 3000 gradi, Una temperatura in grado di vaporizzare le rocce, che durante questo processo contribuisce alla formazione di un’atmosfera molto sottile in alcune zone.

Sorprendentemente, le aree in cui si trovaAtmosfera Derivante dall’evaporazione di rocce soggette a Pioggia. Proprio come il ciclo dell’acqua sulla Terra, dove l’acqua evapora, sale nell’atmosfera, si condensa e cade di nuovo come la pioggia, così fa sodio, Il Monossido di silicio E il Biossido di silicio Su K2-141b.

READ  Gli astronomi trovano il jet cosmico più distante che esplode da un buco nero nello spazio profondo

La pioggia scorre al suolo Negli oceani, dove evapora di nuovo e il ciclo dell’acqua si ripeterà. In K2-141b, il vapore minerale si forma dalla roccia evaporata Viene trascinato nuovamente sul lato non illuminato segnato da forti venti e “pioggia” di rocce in un oceano di magma. Infine, le correnti sono state prodotte durante questo La fase si ritira verso il lato caldo di un esopianeta, mentre le rocce evaporano di nuovo.

Tuttavia, il ciclo su K2-141b non è stabile come il ciclo a terra. Il flusso di magma oceanico nel corso della giornata è lento e Di conseguenza, porta a un cambiamento nella composizione minerale che modifica nel tempo la superficie e l’atmosfera del pianeta. Nel prossimo futuro, i ricercatori dovranno convalidare questa simulazione. Il lavoro del telescopio sarà la base per questo passaggio James Webb Che sarà lanciato il prossimo anno, con la missione di analizzare accuratamente le atmosfere di questi mondi lontani.

Leggilo Studio

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

PIANETASTREGA.COM È PARTECIPANTE AL PROGRAMMA ASSOCIATI DI AMAZON SERVICES LLC, UN PROGRAMMA DI PUBBLICITÀ AFFILIATO PROGETTATO PER FORNIRE AI SITI UN MEZZO PER GUADAGNARE TASSE PUBBLICITARIE IN E IN CONNESSIONE CON AMAZON.IT. AMAZON, IL LOGO AMAZON, AMAZONSUPPLY E IL LOGO AMAZONSUPPLY SONO MARCHI DI AMAZON.IT, INC. O LE SUE AFFILIATE. COME ASSOCIATO DI AMAZON, GUADAGNIAMO COMMISSIONI AFFILIATE SUGLI ACQUISTI IDONEI. GRAZIE, AMAZON PER AIUTARCI A PAGARE LE NOSTRE TARIFFE DEL SITO! TUTTE LE IMMAGINI DEL PRODOTTO SONO DI PROPRIETÀ DI AMAZON.IT E DEI SUOI ​​VENDITORI.
Pianeta Strega