Il Canada condanna l’arresto di legislatori pro-democrazia a Hong Kong

Il Canada condanna l’arresto di legislatori pro-democrazia a Hong Kong

Il Canada condanna l’arresto di oltre 50 attivisti pro-democrazia ed ex legislatori a Hong Kong, accusati di aver violato una nuova legge sulla sicurezza nazionale partecipando a primarie elettorali non ufficiali per la legislatura della regione. l’anno scorso.

“L’arresto di massa di attivisti e politici a Hong Kong è una grave repressione del pluralismo politico”, ha detto il ministro degli Esteri François-Philippe Champagne in un post sui social media.

Champagne ha scritto che gli arresti mostrano “un totale disprezzo per la legge fondamentale di Hong Kong” e “un’ulteriore erosione” del principio “un paese, due sistemi” che avrebbe dovuto guidare le relazioni di Hong Kong con Pechino.

“Chiediamo il loro rilascio immediato”, ha scritto.

Gli arresti di massa sono la più grande mossa contro il movimento democratico di Hong Kong da quando la nuova legge sulla sicurezza è stata imposta da Pechino lo scorso giugno per reprimere il dissenso nella regione semi-autonoma.

Il Security Act criminalizza atti di sovversione, secessione, terrorismo e collusione con potenze straniere per interferire negli affari della città. I trasgressori gravi potrebbero incorrere in una pena massima dell’ergastolo.

Gli arresti sono stati discussi oggi dal primo ministro Justin Trudeau e dal primo ministro britannico Boris Johnson in una conversazione. Una lettura dell’appello emesso dall’ufficio di Trudeau non ha menzionato specificamente gli arresti.

READ  Baarack dal bordo del baratro: pecora selvatica salvata in Australia tosata di 35 kg di vello

“I leader hanno parlato anche delle crescenti relazioni commerciali tra i nostri paesi, nonché di questioni di politica estera, compresi i recenti arresti a Hong Kong che, secondo loro, destano profonda preoccupazione”, si legge in una lettura dell’appello pubblicato. dall’ufficio di Johnson.

L’elezione che avrebbe fatto seguito alle primarie non ufficiali è stata rinviata di un anno dall’amministratore delegato di Hong Kong Carrie Lam, che ha citato i rischi per la salute pubblica posti dalla pandemia di coronavirus.

Le dimissioni e le squalifiche dei legislatori pro-democrazia hanno da allora lasciato la legislatura in gran parte a favore di Pechino.

Il Canada agirà con i suoi alleati: lo Champagne

L’Associated Press riporta che tutti i candidati pro-democrazia alle primarie informali sono stati arrestati, secondo i conteggi di arresti riportati dal South China Morning Post, la piattaforma online Now News e da gruppi politici.

Sono stati arrestati anche almeno sette membri del Partito Democratico di Hong Kong, il più grande partito di opposizione della città, compreso l’ex presidente del partito Wu Chi-wai. Secondo l’Associated Press, anche gli ex legislatori Lam Cheuk-ting, Helena Wong e James To sono stati arrestati, secondo un post sulla pagina Facebook del partito.

La polizia ha anche visitato gli uffici di Stand News e Apple Daily, due importanti organi di stampa pro-democrazia, con un ordine del tribunale per ottenere documenti per assistere con un’indagine relativa al National Security Act, secondo entrambi i media. Un altro punto vendita online, In-Media, ha ricevuto una sentenza simile dal tribunale. Non sono stati effettuati arresti.

READ  Gli Stati Uniti rilanciano le indagini sulla morte di George Floyd | Black Lives Matter News

Parlando più tardi oggi, Champagne ha detto che il Canada “sarà sempre lì” per i 300.000 canadesi che attualmente vivono a Hong Kong. Ha detto che il Canada avrebbe risposto agli arresti insieme ai suoi alleati.

“Verremo con una sola voce per esprimere senza mezzi termini ciò che abbiamo visto e ciò che stiamo vedendo in Cina, minando i pilastri che hanno reso Hong Kong quello che è: un vivace centro per il commercio e il commercio. commercio “, ha detto. “E vedere cosa sta succedendo in questo momento è ovviamente molto preoccupante”

GUARDA | Il ministro degli Esteri canadese commenta gli arresti a Hong Kong

François-Philippe Champagne ha parlato oggi ai giornalisti durante una videoconferenza da Ottawa, discutendo dei recenti arresti a Hong Kong. 2:29

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

PIANETASTREGA.COM È PARTECIPANTE AL PROGRAMMA ASSOCIATI DI AMAZON SERVICES LLC, UN PROGRAMMA DI PUBBLICITÀ AFFILIATO PROGETTATO PER FORNIRE AI SITI UN MEZZO PER GUADAGNARE TASSE PUBBLICITARIE IN E IN CONNESSIONE CON AMAZON.IT. AMAZON, IL LOGO AMAZON, AMAZONSUPPLY E IL LOGO AMAZONSUPPLY SONO MARCHI DI AMAZON.IT, INC. O LE SUE AFFILIATE. COME ASSOCIATO DI AMAZON, GUADAGNIAMO COMMISSIONI AFFILIATE SUGLI ACQUISTI IDONEI. GRAZIE, AMAZON PER AIUTARCI A PAGARE LE NOSTRE TARIFFE DEL SITO! TUTTE LE IMMAGINI DEL PRODOTTO SONO DI PROPRIETÀ DI AMAZON.IT E DEI SUOI ​​VENDITORI.
Pianeta Strega