Trump attacca il governatore “amico” e fa appello alla Corte suprema: “deve salvare l’America” ​​- Corriere.it

Trump attacca il governatore “amico” e fa appello alla Corte suprema: “deve salvare l’America” ​​- Corriere.it

Dal nostro corrispondente
WASHINGTON – Sabato mattina, 5 dicembre, Donald Trump ha chiamato il governatore repubblicano della Georgia, Brian Kemp. La richiesta del presidente è tanto drammatica quanto inutile: una sessione straordinaria del Congresso locale per annullare il risultato elettorale che ha premiato Joe Biden il 3 novembre. Questa è una possibilità grave, consentita solo quando l’esito della votazione è incerto o contestato. Ma in Georgia c’è stato un riconteggio, con la stessa fine: Biden ha battuto Trump. Kemp, quindi, riferisce Washington PostSi rifiuta di andare avanti. Trump, poi, fa pressioni sul governatore perché chieda un’ulteriore verifica delle schede per posta arrivate. In particolare, le firme degli elettori vengono verificate due volte. E questa è l’unica parte della conversazione resa pubblica, grazie a un tweet dello stesso Kemp: “Come ho detto questa mattina al Presidente, ho già chiesto formalmente tre volte la verifica delle firme per ripristinare la fiducia nelle nostre procedure elettorali e per assicurarmi che in Georgia vengano conteggiati solo i voti statutari.

La scusa di Kemp non era sufficiente per compiacere il presidente. In serata, Donald Trump è apparso a Valdosta, in Georgia, per la sua prima manifestazione dopo la sconfitta. Quasi tre ore di parole, un video e tanta disinformazione. Taglia “Donald” Kemp: “dovrebbe vergognarsi”. Ma ha rivelato, o meglio sottolineato, quale fosse la sua strategia d’ora in poi. “Abbiamo vinto le elezioni e penso che questo caso finirà alla Corte Suprema”, ha aggiunto. Lo ripete due volte, all’inizio e alla fine del monologo infinito: “La Corte Suprema deve salvare le elezioni, e deve salvare l’America”.

READ  Coronavirus nel mondo: contagi, aggiornamenti e tutte le novità sulla situazione

Dei nove presidenti del più alto organo giudiziario, sei, cioè la maggioranza, Hanno un pregiudizio conservatore e tre sono stati assunti direttamente da Trump. “Donald” l’aveva detto pochi giorni fa Se il Collegio Elettorale, che si riunisce il 14 dicembre, avesse approvato la nomina di Biden, lui avrebbe lasciato l’incarico. Ma le parole di ieri lasciano immaginare che la guerriglia e la propaganda giudiziaria e politica continueranno. Forse almeno fino al 5 gennaio, quando la Georgia vota al ballottaggio del Senato, fondamentale per gli equilibri del Senato, poiché i repubblicani, conquistando almeno uno dei due seggi, possono mantenere la maggioranza. Trump ha deciso di fare una campagna a favore dei candidati conservatori, i senatori in carica David Purdue e Kelly Loeffler. Tuttavia, ha dedicato loro solo una parte della sua performance. Tutto il resto, compresi due video che sono stati mostrati sui grandi schermi, era dedicato alle accuse mosse ai democratici di “aver rubato le elezioni”. E poi: “Mi hanno detto: Candidati e vinci di nuovo nel 2024. Ma non voglio aspettare fino al 2024. Voglio tornare a tre settimane fa”. (Ecco l’articolo di Massimo Jaggie: “Ma Trump può ancora capovolgere il risultato?”)

C’è stato un momento anche per l’Italia, in un paragrafo dedicato all’epidemia. Trump ha detto: “Il virus è cinese. I democratici lo hanno negato, dicendo che proveniva dall’Italia. L’Italia ha reagito in questo modo: “Scusa, ma cosa abbiamo fatto?” ». La ricostruzione è totalmente infondata. È vero che tra marzo e aprile il caso italiano si è risolto sui media americani come esempio di gestione del fallimento. Nei mesi successivi ai giornali piace Il New York Times E la TV è come CNN Riabilitazione della risposta degli italiani all’infezione: un modello anche per gli Stati Uniti. Tuttavia, nessuno ha mai accusato l’Italia di esportare Covid-19 in America.

READ  Le autorità arrestano una donna accusata di aver rubato il laptop di Nancy Pelosi durante una rivolta a Capitol Hill

6 dicembre 2020 (modifica il 6 dicembre 2020 | 06:55)

© Riproduzione riservata

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

PIANETASTREGA.COM È PARTECIPANTE AL PROGRAMMA ASSOCIATI DI AMAZON SERVICES LLC, UN PROGRAMMA DI PUBBLICITÀ AFFILIATO PROGETTATO PER FORNIRE AI SITI UN MEZZO PER GUADAGNARE TASSE PUBBLICITARIE IN E IN CONNESSIONE CON AMAZON.IT. AMAZON, IL LOGO AMAZON, AMAZONSUPPLY E IL LOGO AMAZONSUPPLY SONO MARCHI DI AMAZON.IT, INC. O LE SUE AFFILIATE. COME ASSOCIATO DI AMAZON, GUADAGNIAMO COMMISSIONI AFFILIATE SUGLI ACQUISTI IDONEI. GRAZIE, AMAZON PER AIUTARCI A PAGARE LE NOSTRE TARIFFE DEL SITO! TUTTE LE IMMAGINI DEL PRODOTTO SONO DI PROPRIETÀ DI AMAZON.IT E DEI SUOI ​​VENDITORI.
Pianeta Strega