“Il 70% delle persone asintomatiche sperimenta effetti a lungo termine mesi dopo aver contratto il virus”

“Il 70% delle persone asintomatiche sperimenta effetti a lungo termine mesi dopo aver contratto il virus”

Perdita o alterazione cronica del senso del gusto e dell’olfatto, dolori muscolari, affaticamento e anche congiuntivite e problemi nervosi di vario genere: questi sono solo alcuni dei sintomi più comuni diCovid lungo, Il nome in cui Effetti a lungo termine Di lesioni Corona virus. Spesso si verifica dopo diversi mesi di infezione e c’è anche un avvertimento lanciato da alcuni medici e ricercatori americani: “Non riguarda solo i pazienti in ospedale, ma almeno il 70% dei Senza sintomi visibili».

Leggi anche> L’infermiera e l’avatar per la seconda ondata: “Ripetiamo lo stesso film di marzo”

E questo tipo di sintomo, molti dei quali possono essere dovuti agli effetti neurologici del virus, accomuna molte persone infette SARS-CoV-2. Non solo quelli che, tra marzo e aprile, si sono ammalati talmente da dover essere ricoverati in ospedale, ma anche quelli che non avevano sintomi (e forse hanno scoperto di essere stati infettati mesi dopo, attraverso test sierologici) o che avevano pochi sintomi (e nella prima ondata). Si sono scambiati un’infezione da influenza fredda o stagionale). In Italia, ad esempio, diversi pazienti in convalescenza si sono riuniti in un gruppo Facebook.Siamo quelli che hanno sconfitto Covid, Più di settemila membri. Qui non sono solo informazioni su Sintomi di lunga durata, Ma anche preziosi suggerimenti per chi in questo momento è positivo sul tappo e deve affrontare non solo l’isolamento, ma anche e soprattutto la paura di contrarre una grave malattia.

Come fonti per Papa Giovanni XXIII, In un ospedale Bergamo un Follow up dei pazienti Era da febbraio ad aprile nell’ospedale. Molti di loro, infatti, soffrono di sintomi a lungo termine e c’è chi non riesce più a mangiare determinati cibi, a causa di un pericoloso mutamento del gusto, ma anche chi, pur avendo sempre uno stile di vita sano ed esercizio fisico, non riesce a tornare ai ritmi precedenti l’infortunio. . Gli effetti sono ancora allo studio e ci vorrà del tempo per arrivare alle prime conclusioni sui pazienti lombardi, ma esistono ricerche simili in diverse parti del mondo, a cominciare da Stati Uniti d’America.

READ  La NASA condivide l'abbagliante nebulosa che aiuta a creare la prossima generazione di stelle

Sonya Villapole, Un medico e ricercatore spagnolo che lavora presso Houston Medical InstituteTra i primi a dare l’allarmeCovid lungoE i suoi effetti su Senza sintomi visibili. “È necessario distinguere tra A breve e lungo termine. Non sappiamo se il fattore etnico possa influenzare, negli Stati Uniti il ​​virus Covid-19 ha contagiato afroamericani e spagnoli, quello che non sappiamo è se ciò sia dovuto a ragioni sociali, economiche o anche biologiche. Abbiamo studiato i dati giunti dall’Italia durante la prima ondata e scoperto che la risposta infiammatoria nella popolazione mediterranea era più forte che negli anglosassoni a causa di una serie di proteine. Inoltre, la popolazione statunitense ha alti tassi di obesità o diabete, il che aumenta, come ben sappiamo, la gravità della malattia ”. Il dottor Viabol spiega a El Confidencial – “Ne sappiamo ancora molto poco Danni ai nervi causati dal virus, Ma sappiamo che i recettori per l’ingresso del virus nelle cellule non sono presenti solo nel sistema respiratorio, ma anche nel cervello. È chiaro che la perdita del senso del gusto e dell’olfatto è legata al sistema nervoso, così come la perdita di memoria e la direzione accusata dai pazienti che entrano in terapia intensiva.

Il ricercatore spagnolo che lavora in Texas ammette che alcuni risultati richiederanno tempo: “Entrambi sono nel mezzo I pazienti sono in ospedale Tra i Senza sintomi visibiliCi sono effetti a breve termine come mal di testa e mancanza di concentrazione. Questi sono effetti temporanei, ma non sappiamo se altri potrebbero apparire in futuro. Per non parlare degli effetti più gravi, che includono il sistema circolatorio, come ictus e malattie degenerative, dal morbo di Parkinson al morbo di Alzheimer. Per ottenere le risposte, dovremo seguire tutti i pazienti in futuro e ci vorranno cinque o sei anni. Tra le autopsie che abbiamo eseguito sui pazienti Malattia di coronavirusLa metà ha consentito la verifica della “penetrazione nervosa”, con gravi effetti sui neuroni, ma anche una perdita di mielina, la sostanza che protegge gli assoni delle cellule nervose e che protegge tutte le comunicazioni. C’erano anche pazienti che si sono ripresi ma hanno avuto problemi in diverse aree del cervello, con ridotta materia grigia. Una cosa è certa: c’è chi ha recuperato al 100% e chi avrà conseguenze a lungo termine, forse per tutta la vita. I nostri studi dovrebbero permetterci di calcolare una percentuale tra i vari pazienti infetti e i commercianti “.

READ  Osiris Rex della NASA: i campioni di asteroidi sono al sicuro nella capsula


Ultimo aggiornamento: domenica 25 ottobre 2020 18:17

© Riproduzione riservata

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

PIANETASTREGA.COM È PARTECIPANTE AL PROGRAMMA ASSOCIATI DI AMAZON SERVICES LLC, UN PROGRAMMA DI PUBBLICITÀ AFFILIATO PROGETTATO PER FORNIRE AI SITI UN MEZZO PER GUADAGNARE TASSE PUBBLICITARIE IN E IN CONNESSIONE CON AMAZON.IT. AMAZON, IL LOGO AMAZON, AMAZONSUPPLY E IL LOGO AMAZONSUPPLY SONO MARCHI DI AMAZON.IT, INC. O LE SUE AFFILIATE. COME ASSOCIATO DI AMAZON, GUADAGNIAMO COMMISSIONI AFFILIATE SUGLI ACQUISTI IDONEI. GRAZIE, AMAZON PER AIUTARCI A PAGARE LE NOSTRE TARIFFE DEL SITO! TUTTE LE IMMAGINI DEL PRODOTTO SONO DI PROPRIETÀ DI AMAZON.IT E DEI SUOI ​​VENDITORI.
Pianeta Strega